Ai domiciliari con la droga: finisce in carcere

I Carabinieri di Livorno hanno arrestato un cittadino albanese, trentasettenne, per detenzione ai fini di spaccio di droga, già gravemente indiziato di diversi altri reati e, per questo, già sottoposto agli arresti domiciliari.

Proprio durante uno dei controlli dei carabinieri finalizzati a verificare il rispetto delle restrizioni, i militari hanno avvertito odore di sostanze stupefacenti. È scattata così una perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire, abilmente occultati nell’armadio della camera da letto, circa 30 gr di cocaina in “pietra”, frammenti di hashish contenuti in un pacchetto di sigarette ed un bilancino di precisione.

Espletate le formalità di rito, per l’uomo si sono aperte le porte del carcere de Le Sughere. A seguito di giudizio di convalida, l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere.



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina