Nuova condanna per il sindaco di Pescia Oreste Giurlani

Oreste Giurlani, sindaco di Pescia

Una nuova condanna per Oreste Giurlani, sindaco di Pescia già arrestato anni fa poi rieletto, sospeso per la legge Severino e oggi di nuovo in carica. Il tribunale di Firenze lo ha condannato a 2 anni e 900 euro di multa per non aver versato per 6 anni i contributi previdenziali dei dipendenti dell'Uncem, Unione Comuni Comunità Enti Montani della Toscana. Multa da 500 euro, invece, per l'ex direttore della sede Inps di Firenze, Lorenzo Leoncini accusato di omissione di atti di ufficio. Il giudice Claudia Giordano ha assolto dalla stessa accusa altri tre funzionari. L'altra condanna che riguardava Giurlani era in primo grado per peculato e abuso d'ufficio a 6 anni e 7 mesi per fatti collegati sempre al suo incarico di presidente di Uncem.



Tutte le notizie di Pescia

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina