Elezioni, Rossi (Cdx Montaione): "Risultato clamoroso e inaspettato"

risultati empolese valdelsa

"Le elezioni per il rinnovo del Parlamento del 25 Settembre si chiudono con un risultato assolutamente clamoroso a Montaione, dove la coalizione di centrodestra batte di misura la coalizione di centrosinistra al Senato (690 voti per il centrodestra, pari al 37,6% dei voti validi contro la coalizione guidata dal PD che si ferma a 676, ovvero il 36,8%).

"Un grande entusiasmo ci aveva accompagnato in questa campagna elettorale, ma un risultato così clamoroso non ce lo aspettavamo" - dichiara Leonardo Rossi, capogruppo in Consiglio Comunale del gruppo unico del centrodestra "Montaione nel Cuore" e dirigente locale di Fratelli d'Italia.
"Quando nel 2014, giovanissimo, ho iniziato la mia attività politica a Montaione, il PD si attestava sul 69% dei voti alle Europee e Montaione, per il centrodestra, appariva come una roccaforte inespugnabile. Anche solo quattro anni fa, quando il Partito Democratico uscì sconfitto dalla elezioni a livello nazionale, a Montaione la coalizione di centrosinistra stava stabilmente ben sopra il 40%, distaccando di 15 punti percentuali la coalizione di centrodestra. Oggi invece - prosegue Rossi - assistiamo ad un risultato storico: alla Camera dei Deputati il centrodestra a Montaione arriva ad insidiare il primato del centrosinistra, raggiungendo 689 voti contro i 715 della coalizione avversaria, mentre al Senato riuscivamo addirittura nell'impresa di battere la sinistra, con 690 voti contro i 676 della coalizione guidata da Letta.
A trainare l'impresa del centrodestra a Montaione è, come in tutta Italia, Fratelli d'Italia, che a Montaione ottiene il 25,25% dei suffragi, il risultato migliore in Valdelsa e secondo solo a Fucecchio nell'intero circondario.
La fiducia che i montaionesi accordano a Giorgia Meloni e al centrodestra - afferma il capogruppo di Montaione nel Cuore -  ci gratifica non solo per il grande lavoro fatto in questa campagna elettorale, ma anche per il quotidiano impegno tra i banchi del consiglio comunale, e ci stimola a lavorare alacremente per offrire, anche a livello locale, una valida alternativa di centrodestra al sistema di potere rappresentato dal Partito Democratico. Questa ventata di entusiasmo sarà ossigeno per il nostro lavoro in Consiglio, dove da tre anni con grande serietà portiamo avanti la nostra attività di opposizione verso scelte sbagliate del PD locale a partire dalla vicenda che riguarda Villa Serena, sulla quale non ci fermeremo, fino alla fallimentare gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Non c'è più preclusione ideologica verso di noi come in passato, lo abbiamo visto durante i volantinaggi e i gazebo  ai mercati locali, dove molte persone si sono fermate per avere informazioni sul programma e conoscere i nostri candidati e lo hanno poi dimostrato le urne.

Sentiamo forte la responsabilità di dover lavorare per offrire ai nostri cittadini un'alternativa credibile. La consapevolezza che non ci siano più roccaforti inespugnabili o feudi rossi invincibili - conclude Rossi - ci dà una carica in più per proseguire il nostro lavoro sul territorio, ma ci toglie anche tanti alibi. Ora dipende da noi, non abbiamo più scuse."

Leonardo Rossi, capogruppo Montaione nel Cuore, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega



Tutte le notizie di Montaione

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina