Frana via di Cicignano, terminati i lavori

Sono terminati con alcuni giorni di anticipo i lavori di asfaltatura della via di Cicignano in località Case Nuove, all'altezza del civico 37. Il ripristino del manto stradale è l'ultimo tassello di un intervento ben più complesso del valore complessivo pari a 785 mila euro, ottenuti dal Comune di Montemurlo sui fondi regionali del Documento operativo per la difesa del suolo, per il ripristino e la messa in sicurezza del fronte di frana. La strada, che per un paio di giorni era stata percorribile a senso unico alternato, ora è tornata a doppio senso di marcia. Un lavoro che rientra in un programma più generale dell'amministrazione comunale per la valorizzazione della collina e la prevenzione del rischio idrogeologico. In località Case Nuove è stata creata una palificata della profondità di 14 metri e lunga 80 metri, collegata in testa da un cordolo, che, oltre a bloccare il fronte di frana sul lato a monte della strada, ha consentito di allargare la corsia di marcia e realizzare nuovamente due carreggiate. È stato, dunque, rimosso il bypass stradale, la deviazione che in questi anni ha consentito di tenere sempre aperta la strada, nonostante il fronte franoso. Via di Cicignano, infatti, è una strada molto importante, perché collega Montemurlo con la Rsa di Cicignano. Ora i lavori di ripristino si spostano sull'altra frana presente sulla via di Cicignano nei pressi del torrente Stregale, dove a breve inizieranno gli interventi di consolidamento e messa in sicurezza per i quali il Comune di Montemurlo ha ottenuto 900 mila euro di finanziamento dalla Regione.

«In totale il Comune investe 1,7 milioni di euro nella difesa della collina.- sottolinea il sindaco Simone Calamai - Un programma di interventi cospicuo per realizzare il quale l'amministrazione è riuscita ad intercettare importanti risorse. La cura del territorio è per noi fondamentale e la si persegue solo attraverso la prevenzione e la messa in sicurezza dell'ambiente. La nostra è una vera e propria Collina delle meraviglie ma serve un lavoro costante di cura e attenzione».

Sempre in tema di prevenzione, il sindaco Simone Calamai ricorda che il Comune di Montemurlo ha aderito ad Alert System, il sistema di allerta attraverso l'invio di messaggi telefonici pre-registrati da parte del sindaco. Nelle ultime settimane, in occasione delle allerte meteo arancioni, il sindaco ha utilizzato il servizio per avvertire i cittadini del rischio moderato.

Per rendere sempre più efficace il servizio, il Comune invita tutti i cittadini a registrare il proprio numero telefonico al servizio Alert System, accessibile dalla home page del sito istituzionale www.comune.montemurlo.po.it.

Fonte: Comune di Montemurlo - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Montemurlo

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina