La Ciemmeci di Ponte a Egola entra nel Gruppo Florence

Gruppo Florence, primo polo produttivo integrato in Italia al servizio del luxury fashion internazionale, entra nel settore delle lavorazioni intermedie con l’ingresso di Officina Ciemmeci, azienda specializzata nelle serigrafie, lavaggi e stampe su pelle e tessuti.

Officina Ciemmeci, che ha sede a Ponte a Egola di San Miniato in provincia di Pisa, è una giovane azienda fondata nel 2015 dall’esperienza degli stessi fondatori di Ciemmeci Fashion (già parte di Gruppo Florence da novembre 2020) per offrire ai brand soluzioni altamente innovative che si contraddistinguono per creatività e know-how tecnologico. Grazie al supporto di un team di ricerca e sviluppo interno, Officina Ciemmeci propone una vasta gamma di lavorazioni tra lavaggi, tinture e trattamenti manuali, sia su tessuto che su pelle, quali termo-accoppiatura, taglio meccanico, laser, stampa digitale e serigrafia, ricamo borchie e strass oltre alla plissettatura. Con 40 dipendenti, tra artigiani, tecnici e creativi, l’azienda guidata da Vinicio Capezzuoli con la direzione generale di Marcello Boschi ha chiuso il 2021 con un fatturato di oltre 5 milioni di euro

Contestualmente all’ingresso di Officina Ciemmeci, Gruppo Florence inaugura oggi il segmento dedicato alle calzature con i primi due calzaturifici che si uniscono al Gruppo: Lorenza e Novarese. Analogamente alle altre famiglie di imprenditori che hanno già aderito al progetto di Gruppo Florence, anche i fondatori di Lorenza e Novarese acquisiscono una quota di minoranza del gruppo che è controllato per circa il 65% dal consorzio guidato da VAM Investments, Fondo Italiano d’Investimento (tramite Fondo Italiano Consolidamento e Crescita – FICC) e Italmobiliare.

Il progetto industriale di Gruppo Florence, volto alla salvaguardia del know-how tecnico e culturale delle produzioni Made in Italy attraverso l’aggregazione delle più eccellenti realtà manifatturiere a servizio dei top brand della moda a livello internazionale, continua così la sua rapida crescita, dopo gli  ingressi di Facopel, Gruppo Barbetta, Confezioni CAM, Confezioni Elledue, Frediani, Parmamoda e Pigolotti, che si sono unite nel corso del 2022 a Giuntini, Ciemmeci, Mely’s, Manifatture Cesari, Emmegi, Antica Valserchio e Metaphor, entrate a far parte di Gruppo Florence in meno di due anni.

Francesco Trapani, Presidente di Gruppo Florence ha dichiarato: “Con un investimento iniziato meno di due anni fa, siamo molto soddisfatti di aver attirato l’interesse di numerosi imprenditori della filiera ed aggregato così tante eccellenze del Made in Italy. La positiva reazione dei grandi gruppi del lusso sta dimostrando che la nostra idea di offrire l’opportunità di un rapporto più strutturato era un’esigenza del settore.”

Attila Kiss, CEO di Gruppo Florence ha così commentato: “Dopo aver aggregato ben quattordici aziende leader in lavorazioni altamente specializzate nelle varie categorie del settore abbigliamento, siamo entusiasti di avviare con Lorenza Calzaturificio e Novarese la seconda fase del nostro progetto e iniziare ad esplorare il settore calzaturiero italiano, riconosciuto in tutto il mondo per il suo storico know-how e per la qualità del suo prodotto. L’obiettivo di Gruppo Florence è infatti quello di offrire ai brand del lusso le più innovative eccellenze del Made in Italy riunite in una piattaforma industriale, attive in tutte le categorie di prodotto che compongono un’intera collezione di alta moda e perciò il passaggio alla calzatura è cruciale per il nostro progetto. Riteniamo inoltre, che sia strategico offrire ai brand di tutto il mondo opportunità uniche di sinergie industriali e contaminazioni di prodotto, per questo siamo particolarmente onorati di accogliere nel gruppo Officina Ciemmeci, giovane realtà imprenditoriale che abbraccia le più avanzate tecnologie di lavorazione sia sul tessile che sulla pelle, proponendo soluzioni di assoluto pregio e originalità”.

Vinicio Capezzuoli, CEO di Officina Ciemmeci e fondatore di Ciemmeci Fashion ha aggiunto: “Siamo felici di far entrare nel gruppo questo gioiello creato dalla volontà di offrire ai clienti la massima espressione della innovazione e creatività applicata al manufatto artigianale. Siamo sempre più convinti che l’integrazione che stiamo portando avanti sia di grande beneficio per i nostri clienti e di stimolo per i nostri dipendenti che entrano a far parte di un contesto innovativo, focalizzato ad alzare il livello dei servizi offerti e a preservare le nostre tradizioni”.

Nell’operazione, DWF ha agito in qualità di advisor legale sia per Gruppo Florence che per Officina Ciemmeci, la quale è stata supportata da Grant Thorton come financial advisor.



Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina