Cordone (Lega) commenta i risultati delle elezioni

Il Consiglio Direttivo della Sezione comunale di Fucecchio della Lega per Salvini Premier, esprime con questo intervento del suo Segretario  Marco Cordone, alcune riflessioni sui risultati delle recenti Elezioni politiche Dichiara Cordone:

"Facendo un'analisi del voto a Fucecchio col Direttivo comunale (Stefano Cartocci,Andrea Frino, Manuel Auseretti e Marco Vinicio Bonaccorsi),  dopo lo svolgimento delle Elezioni politiche dello scorso 25 settembre, innanzitutto ci complimentiamo con Fratelli D'Italia per il brillante risultato conseguito e poi vogliamo fare alcune considerazioni sul voto alla Lega che sicuramente poteva fare meglio ma col senno di poi".

"In primis, va considerato che la Lega a Fucecchio come in tante altre realtà, paga lo scotto di essere entrata il 13 febbraio 2021 nel Governo Draghi, mossa politica che non è stata ben capita dall'elettorato anche perché non è stata illustrata adeguatamente ai cittadini, da chi lo doveva fare. Certo, la Lega alla guida delle più importanti Regioni del nord, la Lombardia, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, il Trentino Alto Adige, che cosa doveva fare? Doveva lasciare solo il PD a dettare la linea nel Governo di emergenza Draghi e quindi, responsabilmente ha raccolto l'invito del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fatto a tutte le Forze politiche in un momento particolarmente critico a livello internazionale, dovuto alla pandemia; sicuramente sarebbe stato più semplice e fruttuoso collocarsi all'opposizione ma è andata così ed è inutile recriminare sul passato. Però non tutto il male viene per nuocere ed il bicchiere secondo noi va visto mezzo pieno e spiego il perchè. Su 352 parlamentari complessivi, eletti dalla coalizione di centrodestra tra Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, la Lega per Salvini Premier ne ha eletti 96, risultando così determinante nelle dinamiche delle attività parlamentari e questo è un aspetto che nessuno deve sottovalutare".

"La forza della Lega nell'imminente  Governo di Centrodestra, dovrà essere quella di far abolire una volta per tutte, l'iniqua legge Fornero che consente ad un lavoratore di andare in pensione all'eta di 67 anni, di prendere provvedimenti urgenti per salvare famiglie, commercianti, artigiani, imprenditori agricoli ed aziende industriali dal folle "caro bollette", di fermare un'immigrazione sconsiderata con la reintroduzione dei decreti sicurezza proposti da Matteo Salvini, di ridare forza all'operazione "Strade Sicure", di far inserire nell'agenda del Governo centrale, i temi dell'Autonomia regionale e degli Enti locali( e questo lo dico anche da Consigliere Nazionale dell'ANCI), per cui nessun Governo che si è susseguito dai tempi del Ministro Bassanini ha fatto abbastanza; Enti locali a cui lo Stato chiede tanto ma da relativamente poco e dobbiamo riconoscere che quasi niente è stato fatto per snellire la burocrazia, quasi dimenticandoci che i nostri Comuni sono le Istituzioni che tutti i giorni nel male e nel bene, hanno un rapporto diretto e frontale con la gente e la Lega lo testimonia concretamente con gli oltre 800 sindaci in quota al Carroccio".

"Entrando più nello specifico nella realtà di Fucecchio, la Sezione Lega da me guidata dal 22 luglio del corrente anno, ha lavorato bene, organizzando a livello locale numerose iniziative per la campagna elettorale appena conclusa e con l'agosto di mezzo e con solo 23 giorni di settembre a disposizione, non si poteva fare di meglio(ricordo che abbiamo avuto il piacere di avere con noi in piazza Montanelli, il neo Senatore Claudio Borghi in una importante conferenza stampa). Nel nostro piccolo abbiamo contribuito all'elezione  riconfermata di Edoardo Ziello alla Camera dei Deputati e di Claudio Borghi al Senato della Repubblica; ripartendo dallo zoccolo duro dell'8,1%, ci proponiamo per il futuro, di essere l'orecchio della gente".

SEZIONE COMUNALE DI FUCECCHIO LEGA PER SALVINI PREMIERUfficio Comunicazione



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina