Furti in appartamento a Vinci, indagati due trentenni

Un 32enne e un 33enne sono stati finiti nel mirino della polizia per una presunta ricettazione e dei furti nell'Empolese. Nei giorni scorsi è stato infatti convalidato il fermo di indiziato delitto nei confronti dei due, entrambi di origini albanesi e già noti alle forze dell'ordine.

Tutto è partito dal centro di Vinci. Lunedì 26 settembre due appartamenti sarebbero stati 'oggetto delle attenzioni' dei due. In un caso mentre uno de due faceva da palo, l’altro si sarebbe arrampicato su una terrazza al primo piano. Probabilmente infastidito dalla presenza all’interno dell’abitazione dell’anziano proprietario, sarebbe tuttavia stato costretto a scappare col complice.

Poco dopo, i due sarebbero però nuovamente entrati in azione, ripetendo più o meno lo stesso copione ma andando a segno. A farne le spese un appartamento a Vinci. In questo caso il furto sarebbe avvenuto mentre in casa stava riposando una ultraottantenne, che non si è accorta di niente.

La polizia ha raccolto gli elementi che collocherebbero i due sui luoghi dei crimini. Inoltre sarebbero stati a bordo di una Fiat 500 risultata rubata. I due sono a Sollicciano.

"Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini preliminari e l'effettiva responsabilità delle persone indagate, in uno con la fondatezza delle ipotesi d'accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo ed eventuale processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini" fanno sapere dalla questura.



Tutte le notizie di Vinci

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina