Rotatorie a Empoli, 7 in 'adozione' per gli imprenditori di zona

Antonio Ponzo Pellegrini, assessore allo sviluppo economico di Empoli (foto gonews.it)

E' stato pubblicato un nuovo avviso pubblico a Empoli per adottare le rotatorie o le aree verdi comunali, gestendo la manutenzione o realizzando installazioni artistiche. L'obiettivo è quello di rendere gli spazi pubblici 'protetti' dal degrado e luoghi capaci di raccontare il territorio e le sue realtà.

C’è la possibilità per soggetti privati e pubblici, per enti e associazioni in possesso dei requisiti richiesti, di ‘sponsorizzare’ e prendersi cura di una di queste rotatorie: fra via Alamanni e via Lucchese, fra via Sanzio e via San Mamante, fra via Livornese e via Sanzio, quella in zona via Pirandello (all'ingresso della nuova circonvallazione sud), la rotatoria fra via Tosco Romagnola e via Cherubini, fra via Serravalle a San martino e via Basilicata e infine la rotatoria fra via Serravalle a San Martino e via di Cortenuova (da realizzare).

Ulteriori aree, spiega il Comune, potranno essere proposte dai soggetti interessati all'adozione, a condizione che siano di proprietà del Comune di Empoli o di un altro ente pubblico al quale dovrà essere richiesto il necessario nulla osta preventivo.

Nel corso degli anni 2020 e 2021, sono state 'adottate' le rotatorie fra via Alamanni e via Livornese, via Toscoromagnola e via Dallapiccola, in via Pirandello, fra via De Gasperi e via Di Vittorio, quella in via Valdorme nuova, quella fra via Primo Maggio e via de Gasperi e ancora quelle fra via Lungarno Alighieri e via Battisti, fra piazza Guerra e via Pievano Rolando e quella in via Piovola.

"Siamo alla nuova edizione di un'iniziativa che gli imprenditori empolesi dimostrano di apprezzare molto - sottolinea l'assessore comunale a Sicurezza e decoro urbano, Antonio Ponzo Pellegrini - Perché è un modo intelligente di comunicare il proprio nome attraverso le infrastrutture. Riceviamo tanti bei progetti per l'allestimento e la cura delle nostre rotonde: è segno che gli imprenditori empolesi amano la città e vogliono lasciare un segno concreto della loro connessione con Empoli".

L’atto convenzionale di 'adozione' avrà durata da un minimo di 3 a un massimo di 5 anni. I soggetti pubblici o privati che eseguiranno, a proprie cure e spese, interventi di riqualificazione mediante installazioni e/o manutenzione delle aree verdi loro assegnate otterranno anche i benefici fiscali previsti dalla normativa vigente. Tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Empoli, cliccando su questo link https://bit.ly/3ya79Vu

Agli articoli 8 e 10 dell'avviso sono indicati in modo dettagliato e puntuale rispettivamente cosa deve contenere la proposta di progetto e come deve essere presentata la domanda di adozione al Comune mentre all'articolo 9 viene descritto il metodo di valutazione delle proposte pervenute: le proposte devono essere inviate all'ufficio tecnico Lavori pubblici - Servizio progettazione infrastrutture e mobilità del Comune di Empoli in via Giuseppe del Papa 41 a mezzo pec, all'indirizzo comune.empoli@postacert.toscana.it, in plico a mezzo posta raccomandata a/r o tramite consegna a mano al Protocollo generale del Comune di Empoli, con rilascio di ricevuta da parte dell'ufficio comunale ricevente. La scadenza della selezione è il 21 novembre 2022.

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina