Sicurezza, in arrivo a Castelfranco 5 nuove telecamere di lettura targhe

palio barchini 2020
(foto gonews.it)

I nuovi impianti, per un investimento di 50mila euro, si troveranno in punti strategici del capoluogo e ad Orentano. Presentati progetti anche per Villa Campanile e il centro storico


Il Comune di Castelfranco di Sotto potenzia la sua dotazione di videocamere di sorveglianza. È infatti in corso d’opera l’installazione di 4 nuovi impianti di lettura targhe con telecamere di contesto in 4 punti strategici del comune di Castelfranco di Sotto: nel capoluogo in Via Tabellata, in Via Francesca Nord (all’altezza di Piazza del Volontariato) ed in Via Francesca Sud (all’altezza dell’intersezione con Via Posarelli), mentre ad Orentano è prevista l’installazione all’altezza dell’incrocio tra Via Martiri della Libertà e Via Lotti.

Il costo dell’intervento (comprensivo di diversi adeguamenti all'infrastruttura, necessari per far funzionare il tutto) è di 23.400 euro di cui 15.000 finanziati dalla Regione Toscana a seguito della partecipazione del Comune ad un bando sulla sicurezza.

Un altro intervento dello stesso tipo è a breve previsto a Orentano in Via della Chiesa: sarà installato un lettore targhe con telecamera di contesto per il controllo del tratto della S.P. 4 che congiunge l’abitato di Orentano con la S.P. 3 “Bientina – Altopascio”. Quest’ultimo intervento ha un costo complessivo di poco meno di 8.000 euro, comprensivo dei costi di adeguamento dell’infrastruttura, e fa parte di un più ampio progetto di iniziative di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti (dal costo stimato di 11.600 euro), per il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento pari a 9.500 euro dal Ministero dell'Interno. La restante parte della spesa è a carico del Comune.

Allo stesso tempo il Comune ha messo a bilancio ulteriori 15.000 euro, necessari per garantire ulteriori interventi per la realizzazione di opere infrastrutturali, compresi i necessari allacci elettrici, per garantire la messa in esercizio ed il funzionamento di alcuni di tali nuovi siti di ripresa. L’investimento complessivo che il Comune di Castelfranco di Sotto ha dedicato alla sicurezza ammonta a circa 50.000 euro, di cui la metà finanziati dalla Regione Toscana e dal Ministero dell’Interno.

L’implementazione dei lettori targhe è stata fatta in un’ottica di collaborazione tra la Polizia Municipale, l’Arma dei Carabinieri e le altre Forze di Polizia Statali. L’obiettivo è il controllo del territorio, con la finalità più specifica (soprattutto per alcune aree) di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, i rave-party, ed altre attività illecite, oltre a fornire un utilissimo strumento in sede di indagini di polizia giudiziaria.

I nuovi interventi si vanno ad aggiungere alle telecamere di contesto tuttora in esercizio in Centro Storico, all’Orto di San Matteo, al Parco Galilei, all’isola ecologica di Castelfranco, all’isola ecologica di Orentano nella zona antistante le scuole di Orentano, oltre alla "fototrappola" già attiva per il contrasto dell’abbandono di rifiuti.

PROGETTI FUTURI

Oltre alle installazioni in corso, il Comune ha inoltre partecipato a due bandi: il Bando regionale sulla videosorveglianza e il Bando ministeriale "Scuole Sicure".

Per il primo bando è stato presentato un progetto finalizzato ad installare 6 telecamere di contesto nel Centro Storico, 4 telecamere di contesto in centro a Villa Campanile e una telecamera di lettura targhe sempre a Villa Campanile. Anche in questo caso sarà necessario un adeguamento delle infrastrutture, nonché la realizzazione di allacci elettrici. Un progetto da 41.000 euro di cui 25.000 richiesti alla Regione.

Per il bando "Scuole Sicure", invece, il Comune ha proposto un progetto che prevede l'installazione di 4 telecamere di contesto in Piazza Mazzini e 4 in Piazza Casini (di fatto nei pressi delle due scuole medie, visto che il progetto nasce per contrastare lo spaccio nei pressi delle scuole) ed alcuni servizi straordinari della Polizia Municipale, per un costo complessivo del progetto di 16.625 euro di cui 12.900 dovrebbero arrivare, se approvato, dal Ministero dell'Interno.

"Questi sono interventi importanti a cui teniamo molto sia in un'ottica di monitoraggio del territorio, sia come strumento di contrasto all’illegalità - ha commentato il sindaco Gabriele Toti -. Poter controllare gli spostamenti e individuare i movimenti nel nostro comune, consente alle forze dell’ordine di avere un presidio più capillare sul territorio, in particolar modo per combattere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, presente nella zona delle Cerbaie".

"Con questo tipo di progetti - conclude Toti - portiamo quindi avanti, come fatto in altri ambiti, la ricerca di finanziamenti esterni all’amministrazione comunale. Il sistema di videosorveglianza si conferma uno strumento fondamentale che implementa e supporta il lavoro della Polizia Municipale in collaborazione con Carabinieri e le Forze dell’Ordine".

Fonte: Comune di Castelfranco di Sotto - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Castelfranco di Sotto

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina