Le biblioteche di Barberino Tavarnelle diventano spazi di libertà e formazione per tutte le età

Barberino Tavarnelle legge e non solo. Nelle due biblioteche di campagna di un piccolo comune della Toscana, come Barberino Tavarnelle, dove risiedono 12mila abitanti circa, la gente si ritrova, si incontra, partecipa, dialoga, gioca e approfondisce. Le diverse attività che si alternano nelle case dei libri di Barberino Tavarnelle “Ernesto Balducci” e “Alda Merini”, luoghi di promozione della lettura, laboratori, conferenze, corsi, in cui le professionalità e le competenze sono pronte a rispondere alle esigenze informative e di intrattenimento dei cittadini, diventano una vera e propria stagione culturale.

Una via di accesso alla conoscenza, libera, gratuita, poliedrica, che favorisce e stimola l'apprendimento permanente e lo sviluppo culturale di un’intera comunità. Con la sua ricca programmazione, curata dall'ufficio Cultura, torna il calendario di eventi “Bibliopiù”, versione autunnale.

Una ventina gli appuntamenti che animeranno gli spazi delle due biblioteche, da ottobre a dicembre, per offrire ai lettori grandi e piccini l'opportunità di arricchirsi, socializzare, esplorare nuove frontiere linguistiche, letterarie e digitali e sentirsi al centro di un servizio pubblico che fa crescere nelle biblioteche comunali l’innata vocazione alla partecipazione e al coinvolgimento nella diffusione dei saperi. È in queste fucine, condotte dalla bibliotecaria Viola Nannucci, che le attività di tutela, custodia e valorizzazione del patrimonio librario si intrecciano ai tanti servizi, tra i quali la consultazione e il prestito di circa 45 mila documenti complessivi tra testi e materiali multimediali.

“Il carnet Bibliopiù d’Autunno – spiega l’assessore alla Cultura Marina Baretta - caratterizzato da un ventaglio di iniziative che spazia dalle presentazioni dei libri, dagli incontri con gli autori, dedicati alla letteratura italiana e ai laboratori e alle letture ad alta voce per i più piccoli e ai corsi di alfabetizzazione informatica, è il prodotto di un percorso collettivo che portiamo avanti da anni, le nostre biblioteche si affermano come istituzioni culturali ricche di stimoli, idee e creatività e si alimentano della passione e degli interessi delle tante associazioni e dei cittadini che amano leggere e frequentare le biblioteche, anche per questa ultima parte dell’anno abbiamo pensato di mettere in campo risorse e proposte che coltivino i semi della cultura partecipata, celebrino la nostra storia e diano risposte alle esigenze di tutte le età, ringrazio di cuore le cittadine e i cittadini che da volontari hanno messo a disposizione le loro competenze per rendere ancora più ricco ed eterogeneo il nostro di cartellone”.

Il calendario apre la sezione letteraria con la presentazione del volume speciale della rivista “Testimonianze” “Terzo millennio. Il pensiero anticipatore di Ernesto Balducci”, in programma giovedì 20 ottobre alle ore 18. All’evento interverranno David Baroncelli, sindaco di Barberino Tavarnelle, Severino Saccardi, direttore di Testimonianze, Anna Scattigno, già docente di Storia della Chiesa dell’Università di Firenze. L’iniziativa che si terrà negli spazi della biblioteca di Tavarnelle è dedicata al centenario della nascita di Ernesto Balducci che dà nome alla struttura. Ad arricchire l’iniziativa le letture dell’attore Massimo Salvianti. Gli incontri proseguono il 3 novembre con Lorella Carli che presenta “Nessuno sa di noi. La casa del pino”, Porto Seguro, 2021, il 16 novembre con Aldo Bondi e il suo volume “Compagni di umanità. Dietrich Bonhoffer e Antonio Gramsci”, Helicon, 2022, il 6 dicembre Ilaria Parlanti che incontra il pubblico per illustrare “La verità delle cose negate” Arsenio Edizioni, 2021.

Una novità di questa edizione è caratterizzata dalle conferenze tenute da Maurizio Masi, docente di lingua e letteratura italiana, sui classici della letteratura il 27 ottobre e il 24 novembre alle ore 18, dedicate a Eugenio Montale e a Michelangelo, negli spazi della biblioteca “Ernesto Balducci” di Tavarnelle Val di Pesa. Per i più piccoli sono state confezionate varie occasioni di apprendimento tra cui i laboratori ispirati ai libri per bambini dai 3 agli 8 anni (8 e 29 ottobre, 19 novembre, 17 dicembre, ore 10.30) che si svolgeranno nella biblioteca “Alda Merini” di Barberino Val d’Elsa e le attività sulle antiche civiltà per bambini dai 9 agli 11 anni in programma nella biblioteca di Tavarnelle (5 novembre e 3 dicembre, ore 10.30), condotte da Carla Ramerini. Proseguono a grande richiesta le letture ad alta voce del gruppo di volontari Nati per Leggere Barberino Tavarnelle. L’appuntamento, rivolto a bambini 0-6 e famiglie, è previsto il 26 novembre alle ore 10.30, in occasione della Settimana Nazionale NpL.

Dopo il successo delle scorse edizioni che ha visto la partecipazione di tanti cittadini, torna il corso di alfabetizzazione informatica, costituito da cinque incontri di un’ora e mezzo ciascuno. L’iniziativa offre ai partecipanti l’occasione gratuita di acquisire le conoscenze basilari per l'utilizzo di internet, della posta elettronica, dello smartphone, l’accesso allo Spid (identità digitale) e ai servizi online. Il corso partirà nel mese di novembre. E’ richiesta la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni bibliotecatavarnelle@barberinotavarnelle.it. 055 8052585, 055 8052292

Fonte: Ufficio stampa associato del Chianti Fiorentino



Tutte le notizie di Barberino Tavarnelle

<< Indietro

torna a inizio pagina