A Montelupo riparte il progetto 'Sport & scuola'

(foto gonews.it)

I dati ISTAT relativi al biennio 2017 – 2018 (quindi pre pandemia) ci dicono che in Italia, il 59,4% della popolazione in età evolutiva, fascia di età dai 3 ai 17 anni, praticano uno o più sport nel tempo libero. Il 52,5 con continuità, il 6,9 saltuariamente.

Questo dato assume rilevanza in quanto sottolinea come più della metà delle famiglie italiane invitino i propri figli allo sport considerandolo essenziale per la crescita del figlio.

Tuttavia è da tenere presente che lo stop causato dalla pandemia e le difficoltà economiche crescenti incidono negativamente su questi dati e sulla percentuale di ragazzi che oggi praticano una qualche attività sportiva.

Per questa ragione acquista ancora più importanza la ripresa del progetto “Sport & scuola”, fortemente voluto da amministrazione comunale, Istituto Comprensivo e associazioni sportive di Montelupo.

Il progetto è stato attivato alcuni anni fa sul territorio in maniera strutturata, ha poi avuto una battuta d’arresto a causa del Covid.

In questo anno scolastico finalmente è possibile ripartire.

Le associazioni sportive si sono ritrovate insieme alla professoressa Cristiana Cester, referente della scuola primaria dell’IC Montelupo, coordinati dalla dirigente scolastica dottoressa Maddalena Scafarto e dall’assessore allo sport Simone Focardi per progettare un intervento corale e gratuito al fine di mostrare il ricco patrimonio sportivo del nostro territorio.

Le classi coinvolte sono le prime , seconde, terze e quarte della scuola primaria dell’istituto comprensivo (Plesso Margherita Hack). Ciascuna delle 21 classi individuate avrà a disposizione circa 20 ore per sperimentare le diverse attività sportive proposte dalle associazioni.

Le associazioni coinvolte sono: ASP MONTELUPO POLISPORTIVA , USC MONTELUPO, RUGBY MONTELUPO, TENNIS CAPRAIA, ATLETICA MONTELUPO, MD ACADEMY, ART LAB TRIBOO, DANCE PROJECT.

Gli educatori proporranno esercizi e giochi per il potenziamento degli schemi motori e posturali, per lo sviluppo delle capacità di coordinazione, di cooperazione con i compagni e di rispetto delle regole del gioco.

«Lo sport ha un alto valore educativo ed è importante per lo sviluppo dei nostri ragazzi; se mai avessimo avuto dubbi ce ne siamo accorti nei lunghi periodi di inattività forzata a causa dell’emergenza sanitaria.

Per questa ragione credo che sia davvero importante che tali attività siano parte integrante dell’attività scolastica. I nostri ragazzi avranno modo di sperimentare le diverse discipline sportive ed eventualmente scegliere quella a loro più adeguata per il tempo libero.

Non solo, purtroppo sempre più famiglie dovendo ridurre le spese non hanno la possibilità di far praticare sport ai propri figli e questa attività proposta gratuitamente è comunque un’occasione per far fare ai ragazzi alcune ore di attività motoria.

Ringrazio le associazioni di volontariato per essersi messe a disposizione e ovviamente la scuola per aver accolto l’opportunità offerta», afferma l’assessore allo sport Simone Focardi.

Fonte: Comune di Montelupo Fiorentino - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina