World's Best Vineyards, la prima al mondo è la cantina Marchesi Antinori

Al primo posto della World's Best Vineyards 2022 c'è la cantina Antinori nel Chianti Classico di Marchesi Antinori. Si trova a Bargino, frazione di San Casciano in Val di Pesa, in provincia di Firenze: è stata votata come la migliore tra le eccellenze dell'enoturismo mondiale.

La notizia arriva direttamente dall'Argentina, dalla serata di premiazione svoltasi a Mendoza. World's Best Vineyards raccoglie le cantine più suggestive da tutto il mondo, da visitare almeno una volta nella vita, con l'obiettivo di promuovere l'enoturismo a livello mondiale. La votazione finale è data da una giuria di 500 intenditori di vino, sommelier e esperti di turismo. I criteri per la premiazione sono molteplici, tra cui la qualità dell'esperienza complessiva, l'atmosfera, la cucina, le attività, il panorama, il personale e il rapporto qualità prezzo.

La cantina Antinori nel Chianti Classico è stata inaugurata il 25 ottobre 2012. Ricoperta da vigneti e nascosta tra ulivi e boschi, si distingue per il basso impatto ambientale e l'alto risparmio energetico. Realizzata dall'architetto Marco Casamonti, i lavori sono durati sette anni. La cantina è visitabile dal pubblico lungo un percorso enologico, degustativo, architettonico ed artistico.

Le congratulazioni di Giani

“Mi congratulo per questo riconoscimento prestigioso che mostra la capacità dei nostri imprenditori  vinicoli di coniugare i loro prodotti e la loro presenza nel territorio del Chianti in un modo originale e creativo”. Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani commenta l’attribuzione alla Cantina Antinori del primo posto della World's Best Vineyards 2022, classifica delle migliori eccellenze dell'enoturismo mondiale.“La Cantina Antinori – prosegue Giani - è stata valutata da una giuria di esperti di tutto il mondo come un luogo  da visitare almeno una volta nella vita. Non ci può essere complimento migliore per uno spazio che non solo racchiude prodotti di eccellenza, ma diventa esso stesso di eccellenza. E allora complimenti alla  Marchesi Antinori per aver voluto questo spazio, e un grazie speciale all’architetto Marco Casamonti che ha ideato una cantina che offre così grandi suggestioni”. “La parola Antinori – aggiunge la vicepresidente della giunta regionale nonché assessora all’agricoltura Stefania Saccardi – accompagna vini di qualità straordinaria, ma questo premio dimostra che la qualità deve accompagnare ogni aspetto della produzione: la cantina oggi è un elemento decisivo per ciò che ospita, per ciò che esprime, attraverso le sue forme, e anche per come si colloca nel  contesto rurale. La Cantina Antinori è una sintesi perfetta di tutto questo”.



Tutte le notizie di San Casciano in Val di Pesa

<< Indietro

torna a inizio pagina