Pioggia e temporali, codice giallo in tutta la Toscana

Codice giallo per rischio idrogeologico e temporali forti fino alle 17 di mercoledì 16 novembre


Una perturbazione di origine atlantica interesserà tra oggi e domani la Toscana portando precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio.

La Sala operativa della protezione civile regionale ha quindi emesso un codice giallo, esteso a tutte e dieci le province, per rischio idrogeologico e del reticolo minore e temporali forti che sarà in vigore dalle 17 di oggi, martedì 15 novembre, fino alle 17 di domani, mercoledì 16. La possibilità di fenomeni temporaleschi sarà più elevata nelle aree centro-meridionali.

Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.

Allerta nei comuni fiorentini

Codice giallo, da oggi pomeriggio a Firenze, per la pioggia con conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto 'reticolo minore', che comprende i corsi d'acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle). Lo stabilisce il nuovo bollettino del Cfr (Centro funzionale regionale) per la zona che comprende anche il Comune di Firenze (oltre a quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa).
L'allerta scatterà alle 17 di oggi, martedì 15 novembre, e si concluderà ventiquattr'ore dopo.

Previsione fino alle 24 di domani (fonte: Centro funzionale regionale): Una perturbazione atlantica transiterà, tra oggi e domani, sulla Toscana, recando precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o locale temporale.
PIOGGIA: tra le 12 di oggi, martedì, e le 18 di domani, mercoledì, precipitazioni diffuse su tutta la regione anche a carattere di rovescio o temporale. Cumulati medi, nelle 24/30 ore, significativi e massimi puntuali fino a elevati o solo localmente molto elevati sui rilievi di nord ovest e sulle province centro meridionali (in particolare Grosseto, Siena e Arezzo). Intensità massime generalmente moderate o temporaneamente forti in occasione dei temporali
TEMPORALI: dal pomeriggio di oggi, martedì, e fino al tardo pomeriggio di domani, mercoledì, possibilità di temporali, localmente forti sulle province centro-meridionali.

Allerta a Livorno: i consigli della Protezione civile

Il Centro funzionale meteo della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità (codice giallo) riguardante tutto il territorio della Toscana per possibili forti temporali con rischio idrogeologico e idraulico del reticolo minore.

Il codice giallo sarà in vigore dalle ore 17 di oggi, martedì 15 novembre, alle ore 17 di domani, mercoledì 16 novembre, intervallo temporale in cui potrebbero essere più significativi gli effetti della perturbazione atlantica in transito sulla Toscana che sta già provocando piogge diffuse.

I CONSIGLI DELLA PROTEZIONE CIVILE
In caso di avvisi di criticità o di allerte meteo, si consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e di seguire le indicazioni fornite dalla Protezione civile del Comune, i canali informativi sulla viabilità e l’evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, TV, siti web istituzionali, e in caso di forti piogge osservare i seguenti accorgimenti:

evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.

Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.

Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina