Omicidi a Roma Prati, l'arrestato fu ricoverato nell'ex Opg di Montelupo

Ha una connessione con la Toscana Giandavide De Pau, 51 anni, salito all'onore delle cronache per l'accusa di triplice omicidio di prostitute nel quartiere Prati di Roma.

Il suo curriculum criminale lo porta ad essere associato a Michele Senese, boss della Camorra a Roma. De Pau era presente all'incontro di Senese con Massimo Carminati, nel fulcro dell'inchiesta sul Mondo di Mezzo (De Pau non era indagato). Ma più banalmente De Pau era stato arrestato per tentata violenza sessuale ai danni di una brasiliana, la quale si lanciò da un balcone per sfuggirgli. Era finito ai domiciliari nel 2020 per traffico di stupefacenti, estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime.

Ma è nel quadro 'clinico' che emerge il suo passaggio in Toscana. Nel 2008 e nel 2011 Giandavide De Pau è stato ricoverato nell'allora Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino, alla villa dell'Ambrogiana. Da allora l'uomo segue un percorso farmacologico ed era in cura psichiatrica. Nell'arco degli anni i reati però sono continuati e adesso l'infamante accusa di triplice omicidio, per il quale è scattato il fermo e il trasferimento nel carcere romano di Regina Coeli.



Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina