Trovati al porto di Livorno 9 kg di cocaina, camionista arrestato

Nel corso della serata del 23 novembre i finanzieri di Livorno hanno controllato un camion per trasporto merci. Dopo i primi controlli, i finanzieri hanno quindi messo all’opera i cani antidroga, due splendidi esemplari di labrador, (Jambo e Brook).

Al passaggio dell’autoarticolato e nella sua cabina, i cani hanno segnalato in maniera decisa la presenza di stupefacenti.

La meticolosa perquisizione alla fine ha premiato tanto i militari che i loro cani antidroga: nascosto nel rimorchio è stato rinvenuto un borsone contenente diversi panetti di cocaina impacchettati, per un peso complessivo di ben 9 kg. di stupefacente.

La cocaina sequestrata avrebbe fruttato, al dettaglio (per diverse decine di migliaia di dosi), oltre 3 milioni e mezzo di euro.

Il conducente del mezzo, un cinquantenne italiano, è stato quindi arrestato per traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante dell’ingente quantità, e condotto presso la Casa circondariale “Le Sughere”, a disposizione della locale Procura della Repubblica.

A meno di 4 mesi dall’ultimo ingente sequestro effettuato nel porto livornese di 200 chilogrammi di cocaina nascosta in un carico di banane proveniente dal Sudamerica, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Livorno infliggono un altro consistente colpo al traffico e commercio di droga, dimostrando così l’efficacia del sistematico diuturno lavoro dei finanzieri nell’importante scalo labronico.



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina