Passerella di Ponticelli, si ritorna a ricostruirla dopo il cedimento

(foto gonews.it)

Nel mese di maggio 2022 si è tenuto il consiglio comunale aperto sul tema della passerella di Ponticelli con la presentazione della variante al progetto originario. Si ricorda che, l'Amministrazione ha provveduto ad effettuare la risoluzione del contratto d’appalto, con le ditte appaltatrici dell’opera, per una grave inadempienza contrattuale da parte delle ditte stesse.

Il Comune, immediatamente dopo il cedimento della passerella, presentò al Tribunale di Pisa ricorso per Accertamento Tecnico Preventivo nei confronti delle ditte esecutrici e dei tecnici incaricati della costruzione della passerella.

Il ricorso fu promosso anche, per le ragioni di eccezionale urgenza dipendenti dalla necessità di rimuovere, quanto prima, dall’alveo del collettore le due parti della struttura, che vi si erano collocate a seguito del cedimento.

Il Comune, in questo procedimento, si è configurato fin dall’inizio come parte lesa, in quanto ha subito un grave danno, poiché l’opera in corso di realizzazione è andata distrutta.

La richiesta di accertamento tecnico è stata fondamentale per rimuovere l’ostacolo, garantire la pubblica incolumità e procedere alle verifiche necessarie per l’accertamento delle responsabilità in merito alle cause dell’accaduto.

Nell’incontro pubblico convocato appositamente per informare la cittadinanza, tenutosi nell’auditorium delle Scuole Medie in data nel dicembre 2021, era già stata dichiarata la volontà di realizzare la passerella per dotare Ponticelli e l’intera collettività di questa importante opera.

L’Amministrazione nel mese di novembre provveduto a sottoscrivere il contratto di appalto con l’operatore economico risultato aggiudicatario della procedura. Come previsto dalla normativa sono tate invitate 20 imprese affinché presentassero le proprie manifestazioni d’interesse per la procedura negoziata di affidamento dei lavori per la realizzazione dell’opera.

Tra le 5 offerte pervenute quella aggiudicataria è risultata la ditta Granchi srl di Pomarance per un importo di 200.127,63 euro oltre i costi relativi alla sicurezza pari a 16.700 euro. La ditta, salvo imprevisti, inizierà i lavori per l’allestimento del cantiere a partire dal prossimo 5 dicembre.

Fonte: Comune di Santa Maria a Monte



Tutte le notizie di Santa Maria a Monte

<< Indietro

torna a inizio pagina