Passaporti: il Questore sigla un nuovo protocollo con quattro Comuni, dove sarà possibile prenotarsi online per il rilascio del documento

Il ritorno alla quasi normalità nella vita quotidiana, dopo un lungo periodo segnato dalle forti limitazioni imposte dalla pandemia, ha indubbiamente fatto riscoprire agli italiani il desiderio di viaggiare, talvolta per svago ma anche per importanti esigenze lavorative o familiari.
Lo conferma l’esponenziale incremento delle richieste per il rilascio dei titoli di viaggio presentate negli ultimi mesi alla Polizia di Stato.
Per questo motivo rilasciare, anche in tempi rapidi, il passaporto - la cui emissione è demandata dal Ministero degli Esteri ai Questori delle province - è diventata ormai una delle priorità della pubblica amministrazione.
“Gli spostamenti internazionali - afferma il Questore della provincia di Firenze Maurizio Auriemma - sono oramai una priorità per molte persone, sia per esigenze lavorative che familiari, pertanto è di primario interesse per la Polizia di Stato riuscire ad offrire sempre un adeguato servizio all’avanguardia con i tempi, non solo nell’ambito della sicurezza, ma anche per garantire il miglior funzionamento possibile dei servizi pubblici rivolti ai nostri cittadini”.
Proprio nell’ottica di dare quindi un adeguato servizio alla cittadinanza, in considerazione anche del forte incremento degli afflussi agli Uffici Passaporti fiorentini, già prima della scorsa estate, il Questore Maurizio Auriemma aveva potenziato i loro orari di apertura al pubblico.
A questa riorganizzazione, che aveva quindi interessato sia l’Ufficio Passaporti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale di via della Fortezza sia quello dei Commissariati cittadini, era contestualmente seguita anche un’implementazione della cosiddetta agenda on-line, sulla quale prenotare i relativi appuntamenti per l’avvio delle relative pratiche.
Considerando che l’area metropolitana di Firenze si estende per oltre 1000 km2 e che conta una popolazione di più di 1 milione di abitanti, oggi è stato fatto un ulteriore passo avanti nella gestione dei passaporti nella provincia: il Questore Maurizio Auriemma, d’intesa con quattro comuni dell’area metropolitana, ha siglato con i Sindaci un nuovo protocollo d’intesa.
Presente all’iniziativa anche il Sindaco Dario Nardella in qualità di Presidente della città metropolitana di Firenze. “Si tratta - commenta Dario Nardella, *sindaco di Firenze e della Città metropolitana* - di un’iniziativa che aiuterà molto i cittadini dei comuni limitrofi snellendo le pratiche per il rilascio dei documenti e consentendo anche un risparmio in termini di tempo”.

Grazie a questa iniziativa sarà infatti possibile presentare le richieste per il rilascio dei passaporti anche a Borgo San Lorenzo, Pontassieve, Figline-Incisa Valdarno e Barberino-Tavarnelle.
Gli utenti interessati potranno quindi prenotarsi direttamente sul portale on-line anche fuori Firenze.
I Sindaci hanno ringraziato il Questore Maurizio Auriemma per questa importante iniziativa che valorizza l’hinterland fiorentino.

“Ringrazio il Questore - sottolinea la Sindaca di Pontassieve Monica Marini - per aver fortemente voluto che i cittadini del territorio della nostra Città Metropolitana avessero la possibilità e l’opportunità di ottenere il passaporto anche in uffici diffusi sul territorio, avvicinando ai cittadini questo importante servizio. Come Amministrazione Comunale abbiamo accolto subito con grande favore questa opportunità offerta dal Questore e abbiamo subito messo a disposizione un ufficio all’interno del Comune di Pontassieve per svolgere il servizio di rilascio dei passaporti per i cittadini dell’intera area della Valdisieve. Un altro tassello importante che si aggiunge ai servizi che i cittadini della Valdisieve possono effettuare nel nostro municipio, nell’ottica di migliorare e aumentare l’offerta di possibilità che come amministrazione stiamo portando avanti da anni.”

"Con questo accordo - afferma il Sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni - diamo una risposta importante ai cittadini di tutto il territorio che troveranno un nuovo servizio di prossimità molto importante, ovvero quello per la gestione del rilascio dei passaporti. Ringrazio il Questore Auriemma per la scelta fatta e il Comandante della Polizia Municipale Distretto di Borgo San Lorenzo per aver seguito l'iter e per la disponibilità".

La Sindaca del Comune di Figline e Incisa Valdarno Giulia Mugnai evidenzia che "una buona amministrazione è un’amministrazione che sa essere vicina ai cittadini offrendo servizi di qualità e di prossimità. Siamo molto soddisfatti, oggi, di dare il via a questa iniziativa, una vera innovazione per il territorio della Città Metropolitana, di cui ringrazio la Questura di Firenze. Un risultato in linea con l’ampio investimento nel miglioramento dell'accessibilità dei servizi che il Comune di Figline e Incisa Valdarno sta portando avanti negli ultimi anni, da un lato investendo sulla digitalizzazione, dall’altro rafforzando gli sportelli di prossimità rivolti, alle aziende, ai professionisti e ai singoli cittadini".

“Siamo contenti del nuovo servizio - dichiara infine il Sindaco del Comune di Barberino Tavarnelle David Baroncelli - e ringraziamo la Questura per la disponibilità e l’attivazione di questo importante progetto che, attraverso la firma del protocollo, consentirà di rafforzare in maniera operativa i servizi sul territorio di Barberino Tavarnelle, uno strumento utilissimo che dagli uffici comunali delle nostre due sedi, Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa, renderà possibile presentare le richieste per il rilascio dei passaporti”.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Borgo San Lorenzo

<< Indietro

torna a inizio pagina