Check-in più veloci e 'fai da te' negli aeroporti toscani

A partire da oggi martedì 24 gennaio, negli aeroporti di Firenze e Pisa è operativo il servizio di Self Bag Drop - implementato da Materna IPS - volto a migliorare i servizi per il passeggero e implementare l’accessibilità attraverso la digitalizzazione. Il progetto rientra nell’ambito del piano investimenti di Toscana Aeroporti che, con l'introduzione di questo sistema punta a rendere più efficiente il processo di spedizione del bagaglio da stiva, riducendo le code ai banchi check-in e per la spedizione del bagaglio.

Il nuovo meccanismo permette al passeggero di etichettare autonomamente il proprio bagaglio da stiva utilizzando le aree dedicate (kiosk) e successivamente spedirlo in piena autonomia da uno dei banchi check-in automatizzati. In questa prima fase di implementazione, in ciascuno dei due scali, sono stati installati 12 kiosk per la stampa delle etichette e 6 banchi check-in automatizzati. Il servizio Self Bag Drop si affianca ai tradizionali banchi check-in che continueranno ad essere attivi per svolgere le operazioni assistiti dal personale.

I vettori coinvolti per il lancio del servizio sono Ryanair per lo scalo di Pisa ed il gruppo Air France KLM per l’aeroporto di Firenze.

Le aree sono state allestite con apposita segnaletica all’interno dei due scali in modo da rendere immediatamente individuabile il sistema Self Bag Drop, supportando il passeggero in tutte le attività di etichettatura e spedizione del bagaglio da stiva. Nei pressi dei kiosk è prevista la presenza costante di un addetto disponibile a supportare il viaggiatore passo dopo passo.

Presso l'aeroporto di Pisa il sistema è disponibile all'ingresso del check-in B, a Firenze sarà attivo al primo piano del terminal partenze presso l'area check-in.

Il sistema è progettato per essere common use e Toscana Aeroporti è pronta a integrare anche nuovi vettori nel processo automatizzato di spedizione del bagaglio da stiva con l’obiettivo di migliorare la passenger experience in linea con le strategie di sostenibilità.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina