Psicologa ed ex pallavolista, continua il percorso di Giorgia Tanturli nei Lupi

La psicologa e psicoterapeuta Giorgia Tanturli, iscritta all’ordine degli psicologi della Toscana, ex pallavolista professionista, laureata con lode in “Psicologia clinica e di comunità” presso l’Università La Sapienza di Roma, proseguirà la collaborazione con la società dei Lupi S. Croce. Continuerà a lavorare sia con i professionisti che con i ragazzi in un percorso che ruoterà attorno a due progetti distinti, uno, iniziato nel 2019, rivolto alle dinamiche di un gruppo di atleti di serie A, l’altro, approcciato nel 2017, pensato per la gestione del mondo giovanile e del comparto “genitori”.

In riferimento all’attività dello scorso anno, abbiamo chiesto alla d.ssa Tanturli un bilancio articolato su diversi temi:

- il lavoro svolto con il gruppo prima squadra, in una stagione caratterizzata da parecchie difficoltà, soprattutto nel finale (avvicendamento allenatore)

- la risposta dei più giovani di fronte alla possibilità di poter andare a colloquio con una psicoterapeuta professionista

- i feedback avuti dai genitori, coinvolti in prima persona con una serie di incontri.

“Nella passata stagione ho seguito per il quinto anno consecutivo l’aspetto della preparazione mentale dei ragazzi della prima squadra di A2. Sono riusciti a seguirmi tutti, compresi i ragazzi più giovani, molto aperti e flessibili nell’avvicinarsi ad un mondo per loro sconosciuto. Abbiamo lavorato, con tutto il gruppo, sulla consapevolezza del proprio corpo, sulla gestione dello stress in gara, sul rinforzo delle risorse. Alla fine della stagione regolare, caratterizzata da alti e bassi, siamo riusciti ad approcciare i playoff nel modo giusto anche grazie all’impegno che i ragazzi hanno messo per rientrare nel “flow”.

“Sono molto soddisfatta di come si è sviluppato il lavoro con il settore giovanile, femminile e maschile. Lo sportello di ascolto, “Uno spazio per te”, ha raggiunto il sesto anno di attività. Si sono presentati in tanti, andando anche oltre i due-tre colloqui normali, continuavano a fermarmi nei corridoi e a informarmi su quel che succedeva loro, sui progressi fatti in alcune situazioni di cui avevamo parlato”.

“Nella stagione 2022-23 abbiamo incrementato l’offerta con alcuni incontri rivolti ai genitori. Tema, il mondo degli adolescenti. Percepisco molte difficoltà ad approcciarsi a questa realtà, principalmente perché abbraccia un “range” di età molto vasto, dalla preadolescenza dei 9-10 anni alla fascia 18-19. A volte i genitori non hanno gli strumenti giusti per decifrare il linguaggio, l’atteggiamento, le richieste dei propri figli. Riescono a cogliere soltanto la superficie del loro mondo. Questo favorisce le incomprensioni. In considerazione di quanto sopra, abbiamo incrementato il servizio. Oltre a quello curricolare, che dà la possibilità, a qualunque atleta ne senta la necessità, di potersi confrontare con una psicoterapeuta, sono stati inseriti, come si diceva, gli incontri a tema rivolti agli adulti. Incontri partecipati e seguiti, spesso risolti in “botta e risposta”, con l’uditorio estremamente coinvolto. Sono molto soddisfatta, ripeto, di come si sta evolvendo il progetto iniziato ormai qualche anno fa”.

“Il prossimo anno riproporremo quanto sopra. Ringrazio la Società per avermi rinnovato la fiducia. I Lupi hanno sempre dimostrato di credere molto in questo tipo di approccio allo sport e nel progetto in sé. Cercheremo di ampliarlo ulteriormente, senza dimenticare che il tema è molto delicato, le persone ci mettono un po’ ad approcciarsi nella maniera corretta e a prendere confidenza con questo strumento”.

Per riferimenti: giorgiatanturlipsicologa.it, giorgiatanturli@gmail.com, ph. 3391546517.

Fonte: Kemas Lamipel S. Croce - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Pallavolo

<< Indietro

torna a inizio pagina