Via il parcheggio multipiano in zona stazione a Empoli, sarà demolita la struttura da ottobre

È stato approvato il progetto definitivo esecutivo per la demolizione della struttura sopraelevata del parcheggio Fast Park, ovvero del parcheggio multipiano gestito da RFI, in via XI Febbraio. L'importo totale del progetto ammonta a 220mila euro.

Da tempo la cittadinanza segnalava una situazione di degrado, anche durante assemblee pubbliche sul territorio. La rimozione della struttura multipiano garantirà infatti una maggiore visibilità dell'area di sosta dall'esterno e un conseguente maggior controllo dell'area, disincentivando eventuali azioni vandaliche o comunque situazioni di pericolo e insicurezza. Va in questa direzione anche la scelta di dotare la zona esterna al parcheggio di nuove telecamere di videosorveglianza e di implementare il sistema di illuminazione pubblico.

"Da tempo, la zona della stazione ferroviaria è oggetto di attenzione da parte dell'amministrazione comunale – sottolinea la sindaca Brenda Barnini - Poter annunciare l'approvazione del progetto per la demolizione del parcheggio multipiano rappresenta un ulteriore passo in avanti nel contrasto al degrado e al senso di insicurezza a più riprese denunciato da residenti e pendolari. Non si tratta di un'azione spot, bensì di un intervento che si inserisce in un piano complessivo di riqualificazione di un'area che va da via Fabiani a via XI Febbraio, con nuovi arredi, nuovi tratti di piste ciclabili, un potenziamento del sistema di illuminazione e di videosorveglianza. Si tratta di un investimento importante per l'amministrazione che abbiamo scelto di fare convinti che fosse necessario accogliere le segnalazioni ripetute dei cittadini che vivono la zona per residenza o di passaggio. Accanto a questo, ringraziando per l'attenzione che nei mesi scorsi Prefetto e Questore hanno garantito alla città nel tentativo di risolvere alcune criticità che interessavano proprio la zona della stazione, rinnovo l'appello affinché a Empoli sia assegnato un organico di carabinieri e di agenti della polizia di Stato più importante dal punto di vista numerico: avere un numero adeguato di agenti e militari è indispensabile per eseguire controlli costanti laddove ce ne sia necessità".

Il progetto esecutivo prevede la demolizione completa della struttura in ferro con relativo solaio e rampe di accesso al piano primo, dopo lo smontaggio da parte delle ditte specializzate di tutti gli impianti esistenti. Prima dell'inizio delle operazioni di demolizione, saranno eseguite le opere per l'allestimento del cantiere. Al termine delle operazioni, è prevista la separazione dei differenti materiali per il successivo smaltimento o conferimento in discariche autorizzate per il loro recupero. Nel progetto esecutivo sono anche previsti piccoli lavori per consentire successivamente l'esecuzione della ripresa sulla superficie in conglomerato bituminoso dove necessario.

Nelle prossime settimane, sarà svolta la gara per l'affidamento dei lavori così da avviare l'intervento nel mese di ottobre.

Il progetto, che porterà alla demolizione del parcheggio multipiano, si inserisce nel più ampio piano di riqualificazione che interessa la zona della stazione ferroviaria, a partire dall’area di via Fabiani e viale San Martino dove i lavori prenderanno il via nel mese di ottobre 2023. È inoltre previsto l'ampliamento del sistema di videosorveglianza di piazza don Minzoni, viale San Martino, via Palestro, via Fabiani e via Curtatone e Montanara. Una riqualificazione che ha richiesto un investimento di circa 300mila euro per garantire decoro urbano e sicurezza in una parte della città nella quale sono emerse criticità condivise dall'amministrazione a più riprese con Prefettura, Questura, forze dell'ordine e polizia municipale con l’obiettivo di contrastare ogni situazione di pericolo per la cittadinanza.

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina