Al via il cantiere a Castelfiorentino per il nuovo 'Nido Panda'

Una nuova struttura per l’infanzia, dotata dei più avanzati standard di sicurezza e di comfort, con più posti e maggiori spazi per la vita di relazione dei bambini, anche all’aperto. Sono iniziati da pochi giorni i lavori per la realizzazione del nuovo Nido “Panda”, un edificio moderno ben più ampio del Nido attuale, che sarà parzialmente demolito solo nel momento in cui saranno completati i lavori per la nuova struttura, prevista entro la fine del 2025.
In questo modo non ci sarà alcuna interruzione del servizio del Nido, per tutto il tempo necessario alla realizzazione dell’opera. Il cantiere è stato appositamente studiato e predisposto per evitare qualsiasi sospensione. Finanziato interamente con risorse PNRR (costo dell’intervento 2 milioni e 374 mila euro) il nuovo Nido avrà a disposizione un’area a verde più ampia e fruibile di quella attuale, al cui interno verranno effettuate nuove piantumazioni al posto di quelle rimosse, in ottemperanza alle prescrizioni del bando PNRR che obbligano a realizzare la nuova costruzione nella medesima area in cui viene demolito il vecchio edificio. In virtù della nuova sistemazione dell’area, sarà creata una nuova zona “verde” in via De Gasperi.
il nuovo Nido Panda sorgerà come un edificio separato rispetto a quello attuale, con più posti (che passeranno dai 66 attuali a 72), e spazi più ampi (da mq 695 a mq 938), dato quest’ultimo non trascurabile in quanto i processi di apprendimento e il benessere psicofisico dei bambini sono influenzati dall’ambiente che li circonda. Il dimensionamento del nuovo edificio è stato elaborato in modo tale che la possibile contemporaneità delle presenze consenta una adeguata fruizione. Gli ambienti sono stati progettati per garantire flessibilità ed accessibilità estesa. Gli spazi a comune sono stati pensati in modo da favorire un clima positivo e la partecipazione attiva da parte dei bambini alle opportunità di apprendimento informale.
Come si ricorderà, l’attuale Nido, costruito nel 1980, necessitava da tempo di una ristrutturazione radicale, evidenziando carenze strutturali, una coibentazione ormai datata e una funzionalità non più adeguata alle nuove esigenze dei bambini. Ma l’operazione, a questo punto, non era più conveniente rapportando i costi ai benefici. Il Comune di Castelfiorentino ha pertanto deciso di procedere a una parziale demolizione della struttura esistente (escludendo dalla demolizione l’ampliamento realizzato in anni più recenti, dato che risaliva nel 2003) e alla realizzazione nella stessa area di un nuovo Asilo Nido, concepito attraverso criteri di sostenibilità, funzionalità, qualità architettonica, e come un sistema integrato in grado di favorire esperienze di relazione e di crescita dei bambini.
“Nella grande partita dei finanziamenti europei (PNRR) – osserva l’Assessore alla Scuola e alle Attività Educative, Francesca Giannì – il Comune di Castelfiorentino ha scelto di privilegiare progetti finalizzati a un rinnovamento strutturale delle scuole del territorio. Il nuovo nido “Panda” – che prevede peraltro un ampliamento significativo dei posti a disposizione dei bambini - si colloca appunto in questa prospettiva, e la realizzazione di questa struttura a fianco di quella esistente ci consentirà di non interrompere la continuità del servizio durante i lavori. Il nuovo asilo nido – ha concluso l’assessore Giannì – diventerà un nuovo punto di riferimento per la nostra comunità dove progettare il percorso formativo 0-6 anni insieme all’Istituto Comprensivo”.

Fonte: Comune di Castelfiorentino - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina