Palazzo Futura, il progetto per i giovani di Montespertoli del sindaco Mugnaini

Una proposta per riqualificare il centro storico, renderlo più attrattivo e stimolare la presenza dei più giovani a Montespertoli: è questo il senso dell'idea lanciata oggi dal Sindaco di Montespertoli, Alessio Mugnaini, per la riqualificazione dell'edificio che oggi ospita la sede della P.A. Croce d'Oro in via Guido Martini.

"La visione di sviluppo di un centro urbano deve essere coordinata con le funzioni che deve assolvere e riusare uno spazio pubblico per i giovani e per le nuove generazioni penso sia uno dei modi migliori per dare nuova vita al centro stesso. La riqualificazione della biblioteca ha portato ventimila presenze nel centro e continuano a crescere eventi e iniziative. Dare alle nuove generazioni uno spazio dove crescere, ritrovarsi e divertirsi è sicuramente uno dei migliori investimenti che possiamo fare per il futuro della nostra comunità." dichiara il Sindaco Alessio Mugnaini

L'immobile attualmente sede della P.A. Croce d'oro si ritroverà senza funzione una volta terminati i lavori di costruzione del Polo della Salute in via Suor Niccolina Anselmi ed è per questa ragione che Vivo Montespertoli ha deciso di lanciare questa proposta. L'idea è quella di ristrutturare l'edificio e collegarlo con il giardino della biblioteca comunale e del Centro culturale "Le Corti", in modo da ottenere uno spazio unico. All'interno del palazzo è prevista la realizzazione di aule per studiare, spazi di socialità e aggregazione per i giovani, stanze dedicate alle associazioni del territorio e perfino un caffè letterario accessibile a tutti, incastonato tra gli edifici del nucleo storico di Montespertoli e affacciato sul giardino che collega i vari edifici del centro culturale.

L'idea è di chiamare il nuovo edificio "Palazzo Futura", proprio per rappresentare l'ambizione di creare un luogo di aggregazione per le nuove generazioni, in grado di potenziare i servizi della biblioteca ma anche di fornire spazi polivalenti per ritrovarsi.

La necessità di una struttura di questo tipo nasce innanzitutto dall'evidenza dei numeri: da quando l'amministrazione comunale ha riqualificato la biblioteca i numeri dei visitatori sono cresciuti vertiginosamente (da 13000 presenze annue nel 2019 a 20000 presenze annue nel 2023) e sono sempre di più i giovani che usufruiscono degli spazi che il centro culturale mette a disposizione.

Questo significa che avere spazi attrattivi per le nuove generazioni può rappresentare un fattore di sviluppo per tutto il centro storico di Montespertoli, con importanti ricadute anche sul tessuto commerciale del capoluogo.

Oltre a questa valutazione, tuttavia, la proposta della lista Vivo Montespertoli si basa anche e soprattutto su una considerazione che prescinde dal centro storico: è di fondamentale importanza dotare i più giovani di spazi in cui potersi ritrovare, in cui poter parlare, costruire relazioni e stare insieme, perché soltanto così i comuni nelle zone rurali possono avere un futuro. Non è un caso, infatti, che idee di sviluppo del centro storico che comprendessero operazioni di rigenerazione urbana come questa sono state al centro anche di incontri e confronti che si sono tenuti proprio con i più giovani.

Questa proposta è al centro del programma elettorale di Vivo Montespertoli per le prossime elezioni amministrative dei giorni 8 e 9 giugno ed è già stata al centro dell'attività di progettazione della giunta guidata da Alessio Mugnaini, perché esistono già linee progettuali approvate per poter ricercare fondi esterni al bilancio comunale. D'altra parte, l'attuale amministrazione non è nuova a operazioni di rigenerazione degli spazi urbani: si pensi alla biblioteca comunale, come detto, oppure all'ex circolo di Lucignano che sarà inaugurato sabato 13 aprile alle ore 12:00.

Fonte: Vivo Montespertoli



Tutte le notizie di Montespertoli

<< Indietro

torna a inizio pagina