Donato ecografo in ospedale dalla Fondazione CrVolterra: "Ma sanità in ritardo sul territorio"

In arrivo una nuova donazione per l’ospedale di Volterra, si tratta dell'ecografo bkSpecto uno strumento all’avanguardia dotato di specifica sonda 3D da utilizzare nell’ambito proctologico che la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, con un importante impegno di spesa, ha acquistato per incrementare l’attività chirurgica. Presente solo nel nosocomio di Massa, per quanto riguarda l’USL Nordovest, questo macchinario consentirà una diagnostica accurata e attrattiva per il reparto di chirurgia, e si aggiunge alle tante altre strumentazioni che la Fondazione CRV nel tempo ha donato all’ospedale volterrano sia per tamponare e risolvere situazioni emergenziali, sostituendo apparecchi malfunzionanti o in disuso, come nel caso del dispositivo per le operazioni alla cataratte comprato ex novo, sia come in questo caso, nell’ottica di rendere sempre più qualificante l’offerta dei servizi.

"Tutti i nostri interventi a favore dell’ospedale cittadino sono mirati, e rispondono a esigenze e necessità palesate dagli stessi operatori, quindi ogni donazione è sempre stata fatta su specifiche istanze - spiega Roberto Pepi presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra - e anche stavolta ci facciamo carico di questo importante costo per difendere e sostenere l’ospedale, mantenendo e incrementando attività innovative, perché non vogliamo nel modo più assoluto che divenga un ospedale di comunità. Combatteremo per evitare una retrocessione di un ospedale vero e proprio, una realtà importante e di riferimento per tutta la zona con tutte le sue specializzazioni. Inoltre - incalza Pepi - lamentiamo i ritardi che si stanno verificando nella sanità volterrana, pensiamo alla realizzazione della nuova Rems, ferma da anni, che per la città significherebbe occupazione e potrebbe rappresentare un ulteriore sostegno all’economia del territorio. E poi siamo preoccupati anche per la scarsa attenzione da parte dell’Azienda USL Toscana nei confronti di Auxilium Vitae, e denunciamo questa trascuratezza non solo come cittadini ma anche come soci, perché è un’ eccellenza che meriterebbe di più per la specializzazione che ha e per quello che rappresenta nel panorama sanitario".

Fonte: Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra



Tutte le notizie di Volterra

<< Indietro

torna a inizio pagina