Torna il Sant’Anna Science Café per fare divulgazione scientifica con la ricerca di frontiera

L’imitazione del mondo animale per la robotica ispirata alla natura, la biodiversità e il sud del mondo, i modelli matematici per comprendere la realtà, il microbiota, l’insieme dei microrganismi che vivono nel nostro corpo, per la salute e il buonumore. Quattro temi, scelti fra i numerosi della ricerca di frontiera condotta alla Scuola Superiore Sant’Anna, sono al centro di altrettanti appuntamenti con la divulgazione scientifica, aperti al pubblico con ingresso gratuito, al centro della nuova edizione dello Science Café che debutta alle 21.00 di giovedì 6 giugno nel giardino della sede del Sant’Anna, in piazza Martiri della Libertà 33, a Pisa. Il Sant’Anna Science Café si conferma l’occasione per avvicinarsi al mondo della ricerca scientifica, in un contesto informale ma altamente stimolante, dove la scienza si fonde con la cultura, la musica e la scoperta di nuovi sapori e suoni.

I quattro appuntamenti, che scandiranno i giovedì sera di giugno, sono organizzati dall’Area Terza Missione con la responsabilità scientifica di Debora Angeloni, docente dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna. Durante lo Science Café, ricercatrici e ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna condividono con il pubblico i risultati delle loro ricerche, offrendo un’inedita opportunità di approfondimento: il rigore scientifico si unisce a un linguaggio divulgativo, in grado di avvicinare alla complessità della ricerca scientifica un pubblico di non addetti ai lavori. Musica live, curata anche da gruppi di allieve e allievi della Scuola Superiore Sant'Anna e degustazioni proposte da artigianali selezionati arricchiscono anche questa nuova edizione del Sant’Anna Science Café.

“Quando abbiamo iniziato con il Sant’Anna Science Café, era il 2009, siamo stati fra i primi a fare buona divulgazione scientifica a Pisa – sottolinea Debora Angeloni - e adesso vediamo con grande soddisfazione che sono diverse le iniziative simili in città. Evidentemente la scienza piace, piace perché è democratica, ovvero usa linguaggio e metodi che chiunque si metta a fare la fatica di imparare può comprendere, non ci sono principi di autorità indiscutibile, non richiede atti di fede. Non presidia i confini, ma anzi li vuole spingere sempre più in là, oltre il buio dell'incertezza e della paura. Alla fine di una giornata di lavoro, di qualunque lavoro, ascoltare chi fa ricerca come scelta di vita e racconta il proprio lavoro, con i piedi nel solco tracciato dai nostri maestri e gli occhi e la testa nel futuro, può rappresentare un rinfrescante ed emozionante viaggio verso territori nuovi della mente, guidati dalla curiosità, dal metodo e dalla passione. Scoprire quali siano gli obiettivi di tale lavoro di ricerca – conclude Debora Angeloni - può confortare del fatto che pagare le tasse produca anche più salute, più sicurezza e, in una parola, progresso. Vi aspettiamo numerosi: ricominciamo con il Sant’Anna Science Café perché ce lo avete chiesto in tanti e già questa è una bella soddisfazione”.

  Gli appuntamenti. Giovedì 6 giugno, ore 21.00, Donato Romano, ricercatore dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna, presenta “Animali fantastici e come imitarli”. A seguire degustazione di cioccolato e tisane artigianali e live music dei Dè Isintreusu. Giovedì 13 giugno, ore 21.00, Valentina D'Amico, ricercatrice  dell’Istituto di Scienza delle Piante della Scuola Superiore Sant'Anna, presenta “Tesori naturali, tesori culturali: biodiversità e resilienza nel sud del mondo. A seguire degustazione di birre artigianali e live music di Antonio Manzoni. Giovedì 20 giugno, ore 21.00, Giovanni Stabile, docente dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna, presenta “Industria, ambiente, biologia: modelli matematici per comprendere il mondo. A seguire degustazione di gelato artigianale e live music dei Jevens. Giovedì 27 giugno, ore 21.00, Paola Tognini, ricercatrice del Centro interdisciplinare Health Science della Scuola Superiore Sant'Anna, presenta Il microbiota per la salute e il buonumore”. A seguire degustazione di liquori artigianali e musica dal vivo a cura di allieve e allievi della Scuola Superiore Sant'Anna.

Fonte: Scuola Superiore Sant'Anna



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina