Scuole Sicure, M5S: "5mila euro alla scuola De Amicis di Pontassieve"

Arriva a Pontassieve il tour di restituzione 'Scuole sicure' del Movimento 5 Stelle. Con 5 mila euro del taglio di indennità e rimborsi non rendicontati dei consiglieri regionali M5S sarà rifatta la pavimentazione delle aule con sostituzione dell'attuale linoleum.

"Noi crediamo che la politica debba ritrovare sobrietà, i consiglieri regionali ricevono troppi soldi e per questo abbiamo fatto quanto promesso in campagna elettorale: ci siamo tagliati lo stipendio e restituiamo alla cittadinanza questo in più con iniziative decise dagli iscritti. Quest'anno hanno scelto di destinare questi soldi all'emergenza edilizia scolastica e in questo caso a beneficiarne saranno studenti, docenti e personale amministrativo della scuola De Amicis di Pontassieve" ha dichiarato Andrea Quartini, consigliere regionale M5S, dopo la consegna dell’assegno alla dirigente scolastica “gentilissima che ringraziamo per aver colto lo spirito dell’iniziativa” sottolinea il Cinque Stelle.

“Questa non è una donazione ma una restituzione di soldi eccessivi dati alla politica che noi rifiutiamo” ha precisato Gabriele Bianchi, consigliere regionale capogruppo M5S "l'anno scorso con i 120mila euro accumulati abbiamo comprato e distribuito cento defibrillatori ad associazioni sportive, scuole e comuni, garantendo un miglioramento della diffusione di questi salva-vita. Quest'anno stiamo aiutando le scuole - ha concluso il Cinque Stelle - noi la politica la interpretiamo così: poche chiacchiere e molto esempio. Le scuole hanno bisogno di più soldi, la politica di meno e noi, senza bisogno di una legge per farlo, abbiamo dato il buon esempio".

COS’E’ IL RESTITUTION DAY “SCUOLE SICURE”

“Nel Movimento 5 Stelle esiste un metodo di gestione delle indennità e dei rimborsi che le regioni erogano in favore dei consiglieri regionali. Di quanto ci viene dato ogni mese, noi tratteniamo solo 5mila euro lorde e i rimborsi di mandato effettivamente giustificati con scontrini e fatture. Il resto lo mettiamo in un fondo unico per restituirlo alla cittadinanza tramite formule decise con gli iscritti. Il 4 maggio scorso gli iscritti toscani hanno deciso di destinare i 120mila euro accumulati così all’emergenza edilizia scolastica e per questo abbiamo lanciato un appello ai dirigenti scolastici, dal quale sono emersi gli otto interventi che stiamo finanziando” evidenzia Bianchi.

 

Fonte: Area Comunicazione M5S - Regione Toscana



Tutte le notizie di Pontassieve

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina