Ok alla verifica Asl Centro per il percorso chirurgico aziendale

careggi_ospedale_corsia

Verificare l’organizzazione aziendale per misurare la capacità di risposta ai bisogni di salute dei pazienti è il nuovo modello di accreditamento Regionale. Si tratta di una vera e propria sfida per le aziende Sanitarie che devono garantire il miglior livello di qualità e sicurezza delle prestazioni durante tutto il processo assistenziale ed offrire il miglior percorso di cura.

L’Azienda Usl Toscana centro ha “misurato” la propria organizzazione e la capacità di governance sottoponendosi volontariamente alla verifica sperimentale da parte del gruppo di valutazione regionale che ha valutato il “processo” chirurgico aziendale, uno dei percorsi più articolati e complessi.

La visita del gruppo di valutazione per testare il nuovo modello di accreditamento si è svolta in due giorni negli ospedali di San Giovanni di Dio e Santa Maria Annunziata di Firenze, in particolare nei blocchi operatori, nelle degenze e negli ambulatori di pre-ospedallizzazione.
Sotto la lente dei valutatori sono state analizzate: le cartelle cliniche dei pazienti, i percorsi diagnostico terapeutici delle diverse specialità chirurgiche. L’analisi, in pratica, ha riguardato l’intero percorso assistenziale di alcuni pazienti: dalla fase di accoglienza e preospedalizzazione, all’intervento chirurgico fino alla dimissione.

L’organizzazione aziendale ed il processo chirurgico si sono dimostrati fortemente orientati alla nuovo modello regionale come cosi sottolineato dal Gruppo di Verifica: “ La Direzione aziendale ed il suo staff hanno dimostrato di aver colto lo spirito del nuovo accreditamento regionale inteso come strumento di governo clinico, di autovalutazione e di miglioramento continuo. La programmazione e le schede di budget sono costruite in modo da dare uno spazio ed un peso significativo agli obiettivi di qualità e sicurezza”.

Un riconoscimento particolarmente significativo ed importante ottenuto dall’Ausl Toscana centro che sprona a continuare sulla strada intrapresa che mette al centro dell’assistenza la sicurezza del paziente e coinvolge attivamente tutti i professionisti.

I punti di forza messi in evidenza sono stati: l’attenzione alle informazioni riguardo la preparazione all’intervento chirurgico ed al consenso informato, la rotazione dei chirurghi nei diversi presidi dell’azienda, la valorizzazione di tutta l’equipe, il monitoraggio delle raccomandazioni ministeriali e buone pratiche per la sicurezza del paziente e la continuità assistenziale fra ospedale e territorio.

La consapevolezza da parte degli operatori di alcune criticità rilevate  è stata anch’essa considerata  un punto di forza proprio per la complessità dell’area visitata.

L’esito della verifica ha confermato la validità del nuovo sistema di governance aziendale, frutto del lavoro di tutti i professionisti coinvolti ai quali la Direzione aziendale esprime un grande ringraziamento per l’impegno e la stretta collaborazione.

Fonte: Asl Toscana Centro

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina