Turandot, ultima rappresentazione per la regia di Alfonso Signorini

Katerina Kotsou
Katerina Kotsou

Torna in scena Turandot, l’incompiuta pucciniana venerdì 17 agosto (ore 21.15) per l’ultima rappresentazione della stagione 2018. Un allestimento salutato anche quest’anno da straordinari consensi di pubblico e critica, con l’apprezzata regia di Alfonso Signorini che ha messo in scena la fiaba, come voleva Puccini, sottolineando come dentro quella cornice fiabesca si consumano inquietudini e drammi a tinte livide, attualissimi e senza tempo.

Uno dei personaggi di cui Signorini ha inteso esaltarne la personalità è la piccola schiava Liù, che nella rappresentazione di venerdì 17 agosto sarà interpretata dal giovane soprano montenegrino Ivana Canovic a cui è affidato il compito di esaltare quel ritratto che Signorini ha dipinto della schiava Liu.

La Principessa Turandot, l’imperatore Altoum Nicola Pisaniello Timur Alessandro Guerzoni, Il Principe Ignoto (Calaf), Amadi Lagha, Ping Andrea Zaupa, Pang Francesco Napoleoni, pong Tiziano Barontini, Un Mandarino Claudio Ottino, I Ancella Anna Russo, II Ancella Marina Gubareva, Principe di Persia Luca Micheli,
Sul podio il direttore lettone Martins Ozolins
Assistente alla regia Andrea Tocchio, Scene Carla Tolomeo
Costumi Fausto Puglisi con Leila Fteita, Disegno luci Valerio Alfieri, Coreografie Cristina Gaeta
Orchestra del Festival Puccini, Coro e Coro delle voci bianche del Festival Puccini
Maestro del Coro Roberto Ardigò
Maestro del Coro delle voci bianche Viviana Apicella

GUIDA ALL’ASCOLTO. Nel giardino del Teatro a cura degli Amici del Festival Pucciniano si svolgerà prima dell’inizio dell’opera (ore 20,15)
Biglietti da € 19,50 tel. 0584359322 - www.puccinifestival.it Ufficio Stampa 0584 353304

Fonte: Fondazione Festival Pucciniano

Tutte le notizie di Viareggio

<< Indietro
torna a inizio pagina