Pisa epicentro della cultura: le bellezze di Montopoli e Calcinaia in mostra

Decoratori attivi nella manifattura Milani nel Secondo Dopoguerra

Doppio appuntamento al Centro Espositivo SMS giovedì 13 settembre a partire dalle 15.30. Antonio Alberti, direttore del Museo della ceramica “Lodovico Coccapani” di Calcinaia, e Monica Baldassarri, direttrice del Museo civico di Montopoli, guideranno la conferenza “Calcinaia e Montopoli: due poli produttivi di ceramica tra il tardo Rinascimento e il primo Novecento”. Si tratta del secondo appuntamento di settembre targato “Pisa Città della Ceramica” che dal primo del mese ha riaperto i battenti con orario regolare (martedì e giovedì ore 9-13 e 15-17; mercoledì e venerdì ore 9-13; sabato e domenica ore 10-13 e 15-18) e propone speciali visite guidate nei fine settimana (venerdì ore 11; sabato e domenica ore 11 e 17, solo su prenotazione. Informazioni e prenotazioni alla mail pisacittaceramica@gmail.com).

Due grandi tradizioni produttive che si incontrano e si raccontano a Pisa, ancora una volta epicentro culturale con la mostra-evento “Pisa Città della Ceramica” che proseguirà fino al 5 novembre a SMS, a Palazzo Blu, al Museo di San Matteo, alla Camera di Commercio e con percorsi guidati sul territorio: una mostra diffusa che percorre mille anni di storia, tra artigianato e commerci, attraverso le sue eccellenze.

Calcinaia e Montopoli in Val d'Arno, infatti, sebbene con modalità, protagonisti e produzioni assai diverse, sono state aree nelle quali si è prodotta ceramica almeno a partire dal tardo Rinascimento, fino a tutta la prima metà del Novecento.

Antonio Alberti presenterà il caso delle fornaci di Montecchio e di Calcinaia, evidenziando lo straordinario ruolo della famiglia di ceramisti Coccapani, che ha condotto le fornaci nella grangia certosina di Montecchio tra XVII e inizi XVIII secolo, per poi trasferirsi e continuare le proprie attività nel centro storico di Calcinaia, collocando il proprio atelier a ridosso di una delle torri del castello medievale, ancora oggi in buona parte preservato e visitabile all'interno del museo della ceramica.

Monica Baldassarri parlerà, invece, delle produzioni di vasellame di mensa del XVII secolo, evidenziate dalle fonti archeologiche nell'area di Casteldelbosco e della tradizione della ceramica ingobbiata, ripresa e sviluppata a Montopoli agli inizi del Novecento da Dante Milani, uno dei protagonisti di maggior successo del revival mondiale, di recente riscoperto grazie alle ricerche e alle attività di esposizione del museo civico.

L’evento è realizzato insieme con la Soprintendenza ABAP di Livorno e di Pisa e il Polo Museale della Toscana, con il sostegno della Fondazione Pisa, del Comune di Pisa e della Camera di Commercio di Pisa. Ha ricevuto il sostegno e la collaborazione di Acque S.p.A., Donati Laterizi, Unipol Sai, di club di servizio (Rotary, Lions, Soroptimist e Innerwheel di Pisa e del territorio) e di altre associazioni culturali cittadine (Archeoclub di Pisa, Amici dei Musei e dei Monumenti Pisani), oltre che di alcune ditte del settore produttivo e dalle sedi locali dei soci Coop.

Hanno aderito e partecipano all’iniziativa diffusa sul territorio i Comuni di Calcinaia, Santa Maria a Monte, Castelfranco di Sotto, Montopoli in Val d’Arno, San Miniato e Fucecchio insieme ai loro musei e aree archeologiche, oltre alla Diocesi di San Miniato per mezzo del suo museo. La mostra è patrocinata dal MiBACT, dalla Regione Toscana e dall’Università di Pisa.

Info e programma completo: www.pisacittaceramica.it

Mail: info@pisacittaceramica.it; jenny.delchiocca@cfs.unipi.it
Prenotazioni: pisacittaceramica@gmail.com

Biglietti: accesso gratuito al centro SMS e alla sede espositiva presso la Camera di Commercio, e biglietto ridotto al Museo Nazionale di San Matteo e a Palazzo Blu – esposizione permanente

giorno di chiusura per tutte le sedi: lunedì

SMS: Da settembre a novembre - martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00; il mercoledì e il venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00; il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura).

Camera di Commercio: Da luglio a novembre visitabile su prenotazione dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 scrivendo a pisacittaceramica@gmail.com

Museo Nazionale di San Matteo: feriali: 8:30 - 19:30; festivi: 8:30 - 13:30 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura) Chiusura: ogni lunedì. Per informazioni specifiche Tel. 050 541865, pm-os.museosanmatteo@beniculturali.it

Palazzo Blu: Le collezioni della Fondazione Pisa sono fruibili dal martedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle ore 20:00 (ultimo ingresso un'ora prima della chiusura). Per informazioni specifiche tel. +39 050 220.46.50; info@palazzoblu.it

 

Per info solo su orari di apertura:

SMS: http://www.comune.pisa.it/en/ufficio-scheda/2574/SMS-Centro-Espositivo-San-Michele-degli-Scalzi.html

Camera di Commercio (Società Storica Pisana): tel. 050/2215469, lunedì 15:30-18:30; martedì 10:00-13:00

Museo Nazionale di San Matteo: http://www.polomusealetoscana.beniculturali.it/index.php?it/204/pisa-museo-nazionale-di-san-matteo

Palazzo Blu – esposizioni  permanenti: https://palazzoblu.it/le-collezioni-2/

 

Per i Comuni e i Musei del Basso Valdarno coinvolti si vedano le info sui seguenti siti internet:

http://www.comune.calcinaia.pi.it/cultura/museo-della-ceramica/2920

http://www.valdarnomusei.it/categorie.php?modulo_attuale=corsi

http://www.comune.montopoli.pi.it/museo-civico

http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/page.php?id=862

http://www.beniculturali.it/mibac/opencms/MiBAC/sito-MiBAC/Luogo/MibacUnif/Luoghi-della-Cultura/visualizza_asset.html?id=155922&pagename=57

http://www.sanminiato.chiesacattolica.it/toscana/san_miniato/00020065_Museo_Diocesano.html

http://www.comune.fucecchio.fi.it/site/museo.asp

 

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina