Capecchi candidato sindaco e niente primarie: Bartoli si dimette da segretario PD a Montopoli

partito_democratico_pd_bandiera_sede01

Fabio Bartoli si è dimesso dalla carica di segretario del Partito Democratico a Montopoli in Val d'Arno. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la scelta di confermare Giovanni Capecchi per il possibile secondo mandato, senza passare dalle primarie. L'attuale sindaco sarà infatti il candidato del PD alle elezioni amministrative che si terranno nella primavera del 2019.

Bartoli ha lasciato la sua carica ufficialmente con il seguente comunicato, pubblicato su Facebook: "Considerato l'attuale momento indefinito e comatoso nel quale si trova il nostro partito, in seguito alla sconfitta maturata nel corso delle ultime politiche, doveva prevalere un senso di responsabilità e di appartenenza anziché di mera convenienza. Senza una sicura guida nazionale e soggetto invece, in alcuni casi, ad azioni di politici locali che cercano visibilità al fine di capire in termini numerici il loro valore e/o per strategie sconosciute agli elettori. Tuttavia questo modus operandi è lontanissimo dalle vere richieste dei cittadini e di cosa deve esprimere il vero PD. Per questi motivi avevo sollecitato e chiesto di attuare la modalità democratica delle primarie. Strumento unico di democrazia vitale e partecipativa. Non sono divisive ma inclusive e reattive in momenti di conclamata difficoltà. Sono tra l'altro espressione riconducibile anche all'operato presunto e passato dei candidati, soggetto ed oggetto di verifica ed analisi da parte dei cittadini e simpatizzanti. Ecco i motivi di questa mia sofferta decisione, consapevolmente lascio l'incarico e resto a disposizione del mio partito".

 

Tutte le notizie di Montopoli in Val d'Arno

<< Indietro
torna a inizio pagina