Lottare contro la violenza sulle donne, la vita di Frida Kahlo e Tina Modotti in scena a Montopoli

Frida kahlo

"Il 25 novembre, Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, rappresenta un momento importante per continuare a tenere alta l’attenzione sulla violenza rivolta alle donne, un problema sociale che il Comune affronta con il fondamentale aiuto e collaborazione delle Associazioni presenti sul territorio, mi preme evidenziare che l’Associazione Frida Kahlo ha da poco trasferito la propria sede nel nostro comune in un edificio confiscato alla mafia", dichiara Moira Moscillo, consigliera comunale di Montopoli con delega alle Pari Opportunità.

"Purtoppo sono ancora tante le donne che subiscono violenze fisiche e psicologiche che spesso si concludono in maniera drammatica e la Giornata contro la violenza sulle donne è un ulteriore monito per raggiungere un traguardo fondamentale nell’ambito dei Diritti Umani e non solo: non lasciare più nessuna donna indietro e sola. E soprattutto, mettere fine alla violenza, di qualsiasi tipo. Aiutare le donne oltraggiate a non arrendersi, a non sentirsi isolate e senza via di fuga , farle sentire sufficientemente sicure da compiere il passo che può salvare loro la vita: denunciare chi in qualunque modo le oltraggia", afferma.

Non arrendersi è il tema centrale dello spettacolo teatrale che si svolgerà domenica 25 Novembre alle 21;30 nella Sala Consiliare del palazzo Comunale di Montopoli rappresentato dalla compagnia teatrale “No,grazie!”, ideazione e regia di Dean David Rosselli, che ricorda due donne:famose Frida Kahlo e Tina Modotti che non si sono arrese, che hanno vissuto appieno le loro vite fra tante difficoltà, senza essere succubi dei loro uomini. La loro voglia di vivere è stata un esempio, un fuoco che ancora non si è spento.

Tutte le notizie di Montopoli in Val d'Arno

<< Indietro
torna a inizio pagina