Riqualificazione del Mercato Centrale, Progetto Firenze: "Renderlo accessibile ai disabili"

L’iniziativa di installare tra i banchi del primo piano del mercato centrale delle targhe con i nomi delle antiche vie un tempo presenti non può che far piacere. Un’occasione tanto per i fiorentini quanto per visitatori di riscoprire pezzi dimenticati della storia del quartiere di San Lorenzo e del Mercato centrale, che del quartiere è da oltre un secolo il cuore pulsante.

Un’iniziativa che rischia però di rimanere una mera operazione di immagine se si continua nel frattempo a non curarsi della fruizione odierna della struttura. Spiace, infatti, constatare che con l’occasione non si sia provveduto anche a migliorare l’accessibilità per le persone costrette in carrozzina. A tutt’oggi una persona con difficoltà motorie che volesse accedere dal parcheggio ai piani superiori del mercato nella migliore delle ipotesi è costretta a servirsi di due ascensori diversi, per di più distanti tra loro e senza un percorso guidato da opportuna segnaletica. Dal parcheggio si accede infatti a un ascensore la cui corsa è limitata al piano terra e, nel caso si volesse raggiungere il primo piano occorre recarsi all’esterno della struttura per raggiungere il secondo ascensore il cui accesso è all’esterno dell’edificio sul lato della piazza del mercato centrale. Nel pomeriggio e nei giorni festivi poi la situazione peggiora ulteriormente perché con la chiusura del piano terra l’uso del primo ascensore è precluso. L’unico modo di accedere al primo piano dal parcheggio impone in questo caso di ripercorrere con la carrozzina la strada di accesso al parcheggio (in salita) e da qui – ammesso che si sappia già dove si trova l’ascensore per il primo piano - evitare il marciapiede scendendo in strada tra le auto parcheggiate per arrivare finalmente alla porta dell’ascensore in prossimità della quale si trovano gli unici cartelli che ne segnalano la presenza. Per l’appunto, il percorso tra il parcheggio e il secondo manca totalmente di segnaletica. L'utente in carrozzina è abbandonato a se stesso.

Non possiamo quindi che augurarci un pronto intervento dell’Amministrazione per ridurre il disagio attualmente imposto ai disabili per la fruizione di un luogo importante della città quale è il Mercato Centrale, quantomeno provvedendo la struttura di percorsi guidati con cartellonistica ad alta visibilità.

 

Maurizio Morganti e Grazia Galli – Associazione Progetto Firenze

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina