Savino del Bene e Il Bisonte, che weekend: doppia vittoria

volley_generica_pallone_

La Savino Del Bene Scandicci schiera il sestetto di settimana scorsa con Malinov al palleggio, Haak opposta, Bosetti e Vasileva in banda con Adenizia e Stevanovic al centro. Merlo è il libero. Santarelli risponde con Wolosz al palleggio, Fabris opposta, Hill-Sylla come schiacciatrice con Folie-De Krujif al centro. De Gennaro è il libero. Conegliano passa in vantaggio con De Kruijf, ma Haak ribalta subito il risultato (2-1); le ospiti provano ad allungare complice un errore al servizio (3-5) ma Haak riporta il pari sul cinque pari. Le Campionesse d’Italia fanno la voce grossa con Danesi e De Kruijf e costringono Parisi al primo time out (6-10).

Stevanovic accorcia subito (7-10) poi Bosetti prova a riportare sotto le scandiccesi (9-11) ma Conegliano allunga tra errori di comprensione ed una difesa non al top(10-15): Parisi chiama il secondo timeout. Vasileva fa reagire la Savino Del Bene,ma l’Imoco è ancora attentissima(11-18) così coach Parisi cambia prima Mitchem per Vasileva e poi Caracuta-Zago per Malinov-Haak ma il parziale è pesante(11-20).  Sotto tredici punti (11-23), Haak prova a risvegliare il palazzetto ma finisce 14-25.

Il secondo set si apre con Bosetti che subito pareggia il vantaggio veneto (1-1), Scandicci insegue punto a punto fino alla parellela di Vasileva(3-4) ma Conegliano trova il pari(5-5).   E’ tutto un altro canovaccio: Haak chiama, Danesi risponde (8-8). Fabris vola in parallela (9-9) ma la Savino Del Bene prende il largo costringendo Santarelli al primo timeout di giornata (13-10). Haak vola in cielo e fa allungare le locali (14-11) ma Conegliano tiene con Fabris (15-13); Vasileva si inventa una parallela spettacolare ed +4 Savino Del Bene (17-13). Tirozzi serve, il muro di Stevanovic viene eluso da un tocco veneto e Parisi chiama tempo (16-18). Bosetti porta il ventesimo punto a Scandicci, ma una doppia Fabris fa meno uno (20-19); Haak tiene il vantaggio (22-20) ma Conegliano non molla mai (22-23) costringendo Parisi a chiamare tempo. Haak chiude sul 25-22 siglando il decimo punto nel set.

Il terzo parziale prende il via con Conegliano avanti (4-2), la Regina di Svezia ed un errore di Fabris riportano il pari (5-5). La situazione di stallo continua fino alla murata di Sylla(7-9) quando Conegliano allunga costringendo Parisi a chiamare a sé le ragazze. Le venete sbagliano il servizio, e la Savino torna sotto (9-10); Conegliano prova a condurre il gioco ma Adenizia accorcia ancora(12-13) e Scandicci passa in vantaggio con Bosetti(15-13). Le ospiti non ci stanno e pareggiano con Hill(15-15); sempre la statunitense va in primo tempo(16-17), ma Adenizia riporta il pari(17-17). Haak fa sognare il Palazzetto mettendo un maniout da capogiro(19-18), Vasileva allunga(20-18) e la Savino Del Bene vola(22-18) spinta da un tifo incessante. Conegliano accorcia fino al 24-24 ma Capitan Bosetti prima e Adenizia poi regalano il terzo a Scandicci.

Le campionesse d’Italia parte forte(1-2) ma tra una Haak trascinante2-4) e una Vasileva che non molla mai(3-7) la Savino Del Bene allunga. Le ragazze di Santarelli ci credono con Fabris(4-8) ma Adenizia allunga il punteggio parziale(5-10); Haak porta alza la voce(7-12) e sul quattordicesimo punto locale firmato da Vasileva, Conegliano chiama il timeout. Scandicci preme sull’accelleratore e Vasileva continua a macinare punti(7-16); è ormai dominio Savino con Haak che trova il primo ace della partita regalando l’11-20. Le venete accorciano con Hill e Fabris(20-15), Scandicci però è lanciata e chiude il set 25-18 con il 29esimo punto di Isabelle Haak.

Savino Del Bene Scandicci-Imoco Volley Conegliano 3-1 (14-25, 25-22, 26-24, 25-18)

Savino Del Bene Scandicci: Bisconti ne, Malinov 1, Adenizia 11, Hood ne, Mitchem, Merlo L, Papa, Haak 29, Mazzaro, Zago, Caracuta, Stevanovic 4, Bosetti(K) 11, Vasileva 11. All.: Parisi Ass.: Bendandi

Imoco Volley Conegliano: Bechis ne, De Kruijf 6, Fersino, De Gennaro L, Danesi 7, Samadan, Fabris 17, Wolosz 3, Hill, Tirozzi 14, Sylla 12, Moretto ne. All.: Daniele Santarelli Ass.: Alessio Simone


Il Bisonte ritrova la vittoria dopo tre ko di fila e lo fa nel modo migliore, imponendosi con un bel 3-0 sul taraflex del Club Italia: la partita ha presentato anche diverse difficoltà alle bisontine, che però sono state brave a non perdere mai il filo, soprattutto nel terzo set quando sono state sotto anche di cinque punti prima di rimontare e di chiudere dopo aver annullato anche due set point consecutivi. Peccato per le troppe battute sbagliate (11, ma addirittura 14 per il Club Italia), ma a livello mentale la squadra ha dato la risposta che ci si aspettava, chiudendo anche con buone percentuali in attacco soprattutto con Lippmann (54% e 14 punti totali) e con un’ottima Candi (66% più due muri).

Giovanni Caprara parte con Dijkema in regia, Lippmann opposto, Santana e Degradi in banda, Candi e Popović al centro e Parrocchiale libero, mentre Bellano (privo di Enweonwu e Pietrini e con Fahr in panchina solo per onor di firma) risponde con Morello in palleggio, Sylvia Nwakalor opposto, Populini e Omoruyi schiacciatrici laterali, Kone e Linda Nwakalor al centro e De Bortoli libero.

L’inizio è equilibrato, Il Bisonte prova a mettere pressione alle azzurrine con Santana e Lippmann, ma il Club Italia risponde con Populini e Sylvia Nwakalor (10-10): si continua a giocare punto a punto, poi l’errore in diagonale di Populini consegna il primo + 2 a Firenze (15-17) e Bellano inserisce Lubian al centro al posto di Linda Nwakalor, ma Lippmann ha la mano calda (otto punti nel set) e al termine di una lunga azione mette giù l’attacco del 16-19. Bellano chiama time out, poi sull’errore di Lubian (17-21) è costretto di nuovo a fermare il gioco, ma le bisontine non si distraggono, e una battuta out di Kone regala loro il 21-25.

Anche l’inizio di secondo set è equilibrato, ma il primo allungo è de Il Bisonte, con un bel muro di Santana (7-9), seguito da un primo tempo di Popovic che costringe Bellano al time out (8-11): il Club Italia prova ad avvicinarsi anche grazie a qualche errore delle bisontine (15-16), Caprara opta per il doppio cambio con Bonciani e Sorokaite per Lippmann e Dijkema e Bellano risponde con Scola per Morello in regia, ma l’ace di Candi vale il nuovo + 3 (18-21) e il coach delle azzurrine chiede di nuovo tempo. Con Sorokaite in battuta rientra Lippmann per Bonciani e la italo-lituana trova l’ace del 19-23, poi senza palleggiatore in campo Lippmann firma il 19-24, e alla fine è un muro di Popovic a chiudere il set (19-25).

Il terzo comincia con quattro battute sbagliate nei primi sei punti (3-3), poi Sylvia Nwakalor piazza un paio di grandi attacchi (9-8) e Caprara inserisce Sorokaite per Degradi, ma quando Lippmann manda out l’attacco del 10-8 è lo stesso coach fiorentino a chiamare time out: al rientro Populini trova l’ace fortunato dell’11-8 e poi Omoruyi la parallela del 12-8, ma qui finalmente Lippmann interrompe l’emorragia e Popovic accorcia col primo tempo (12-10). Kone riallunga con la fast (15-11), poi sul 18-14 entrano Daalderop e Bonciani per Dijkema e Lippmann e Il Bisonte prova a rientrare con i muri di Degradi e Candi (20-17), tanto che Bellano è costretto a chiedere il time out: l’errore di Sylvia Nwakalor riavvicina ancora Firenze (21-19), Caprara completa il doppio cambio e Popovic firma il 22-21, poi l’invasione delle azzurrine vale la parità (22-22). Qui, sul più bello, Omoruyi è bravissima a trovare il nuovo break (24-22), ma Il Bisonte non ci sta e rimonta di nuovo: Lippmann annulla il primo set point, Popovic il secondo con un muro, poi Sylvia Nwakalor attacca out e al primo match point Santana mette giù il pallone del 24-26 e del ritorno alla vittoria.

CLUB ITALIA CRAI: Battista ne, Malual, Morello 1, Lubian 2, Bassi ne, Kone 4, Omoruyi 9, De Bortoli (L1), Populini 9, Fahr (L2) ne, Panetoni, Nwakalor S. 11, Scola, Nwakalor L. 3. All. Bellano.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 1, Alberti ne, Lippmann 14, Bonciani, Degradi 6, Santana 9, Daalderop 2, Parrocchiale (L), Candi 6, Dijkema 2, Popović 5, Venturi ne. All. Caprara.

Arbitri: Bassan – Sessolo.

Parziali: 21-25, 19-25, 24-26.

Note – durata set: 26’, 31’, 28’; muri punto: Club Italia 3, Il Bisonte 8; ace: Club Italia 1, Il Bisonte 1.

 

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Volley

<< Indietro
torna a inizio pagina