Avis Castelfiorentino, piccola crescita di donazioni. Soddisfatto il direttivo

Padre e figlia donano il sangue
Padre e figlia donano il sangue

Il 2018 si è concluso positivamente per l’Avis di Castelfiorentino, l’associazione che si occupa di promuovere la donazione di sangue, di plasma e di emocomponenti.
Dopo anni di leggera flessione il risultato a fine anno è stato finalmente di segno positivo. Sono infatti 1570 le donazioni effettuate dai volontari castellani nel 2018: 1218 di sangue intero, 361 di plasma e 1 di piastrine (nel 2017 ci si era fermati a 1533). Sono dunque 37 le donazioni in più pari al 2,79. Piccoli numeri che non bastano, ma che premiano l’impegno dei volontari dell’associazione.

“Abbiamo avuto anche un aumento dei donatori attivi che sono 776, quindi vuol dire che in media i nostri donatori donano 2 volte all’anno” commenta la presidente Isa Mancini. “Sappiamo che possiamo fare di più, ma vedere finalmente un segno positivo ci è di stimolo a lavorare ancora meglio, durante le feste non ci siamo risparmiati e i nostri donatori sono andati a donare con i cappelli di Babbo Natale #rossosangue e #gialloplasma, spesso anche in famiglia, cerchiamo infatti di essere sempre ironici e divertenti e di promuovere la donazione col sorriso sulle labbra”.

Le iniziative messe in campo dell’associazione sono le più disparate e si tengono lungo tutto l’anno. Per fare due esempi, l’ultima del 2018 è stata una selezione della mostra fotografica di Mario Lensi dell’associazione Giglio Rosso dedicata alla “DonAzione” che è stata ospitata nei locali del centro trasfusionale fino al 31 dicembre. La prima del 2019 si terrà domenica 6 gennaio: “Aspettando la Befana” è il tradizionale appuntamento dedicato ai più piccini a cui l’Avis contribuisce in collaborazione con il Comune di Castelfiorentino e insieme alle altre associazioni castellane. L’appuntamento per tutti è Domenica dalle 16 in Piazza Gramsci.

Fonte: Avis Castelfiorentino

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina