Firenze Light Festival, da oggi in scena a Palazzo Vecchio 'Dimora luminosa'

sala d'arme flight

Da oggi fino a domenica, giorno dell’Epifania, la Sala D’Arme di Palazzo Vecchio ospita il progetto ‘Dimora luminosa’, realizzato da MUS.E in collaborazione con IED Firenze. Nelle passate edizioni di F-Light è stato presentato in Oltrarno.

Anche quest’anno le scuole primarie e alcune associazioni fiorentine sono state invitate a esprimere la propria creatività attraverso il disegno incentrato su alcuni temi cari a Leonardo Da Vinci, a cui è dedicata questa edizione di F-Light, quali la natura, la botanica, il mondo animale e la maternità.

La risposta dei bambini è stata incredibile: oltre 700 i disegni arrivati, che possono essere ammirati nelle grandi arcate della Sala, da oggi fino a domenica dalle 10 alle 20, con ingresso gratuito.

“Dalla Dama con l’Ermellino agli animali selvatici ai bellissimi fiori colorati: sulle orme di Leonardo, i bambini si sono sbizzarriti nel dare sfogo alla loro creatività - ha commentato l’assessore a Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re -, arricchendo così con la loro freschezza questo Festival, che ancora per 3 giorni animerà la nostra città”.

Durante le tre giornate, i disegni dei bambini saranno proiettati in Sala d’Arme in alternanza allo spettacolo multimediale ‘La scuola del mondo’, la mostra digitale dedicata alla sfida artistica tra Leonardo e Michelangelo, a cui il Gonfaloniere chiese di raffigurare in affresco la Battaglia di Anghiari e quella di Cascina sulle pareti del Sala del Gran Consiglio di Palazzo Vecchio.

La mostra è curata da Sergio Risaliti e Carlo Francini.

La realizzazione dell’iniziativa è resa possibile grazie a The Fake Factory, alle scuole primaria Carducci, primaria Fanciulli, primaria Torrigiani Ferrucci, primaria Damiano Chiesa, primaria Matteotti, primaria Galilei, primaria Boccaccio, a Il Giglio - Residenza per anziani Cooperativa La Fonte, agli asili nido Zenzero e L’Isola che non c’è, ai Centri di socializzazione Il Mosaico, Il Gabbiano e Di Vittorio e alla Casa famiglia Via Piave.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina