Lyceum Club di Firenze inaugura 2019 con conferenza su Leonardo da Vinci

Sara Taglialagamba

Giovedì 10 gennaio, alle ore 18, il Lyceum Club Internazionale di Firenze inaugura a Palazzo Adami Lami l’anno sociale 2019, con un evento dedicato a Leonardo da Vinci in occasione delle Celebrazioni Leonardiane che avverranno in tutto il mondo per ricordare il genio fiorentino a 500 anni dalla morte.

La conferenza, dal titolo Leonardo industrial designer - La gloriosa e ineffabile senistra mano, vedrà come relatrice la storica dell’arte Sara Taglialagamba, che parlerà dell’utile e del bello e dell’attenzione che Leonardo poneva nell’impreziosire anche i progetti più tecnici.

Per Leonardo, l’arte è un’imitazione del mondo reale poiché si fonda sulla comprensione scientifica delle leggi che governano la natura. Egli cerca di individuare la presenza di forme matrici che governano la varietà di tutte le cose. Queste sono realtà archetipe modulabili all’infinito secondo regole geometriche e di proporzione. Le forme matrici sono sia un metodo di investigazione per meglio comprendere il mondo naturale, sia uno strumento di progettazione artistica e tecnica. L’ornato che ne consegue dunque non è un orpello visivo, la decorazione accessoria di un’opera, quanto piuttosto una parte indivisibile dal tutto e per questo necessaria e funzionale. La frase celeberrima appuntata in un foglio del Codice Atlantico “Non po’ essere bellezza e utilità, come appare nelle fortezze e nelli uomini?”, pur se rivolta ad altro, è utile a spiegare tale equazione bellezza-utilità ispirata dalla definizione platonica dell’Ippia Maggiore per cui “bello” è da intendersi ciò che è conveniente e utile.

È in particolare a contatto con i potenti Signori del tempo che Leonardo intensifica l’uso di belle immagini, riflesso esse stesse del volto del potere. Presentandosi come un “Industrial designer” in piena regola e partendo da Firenze e arrivando prima a Milano e poi in Francia, egli si allinea alla ‘ut rethorica pictura’ e alla tecnica del persuadere, definita da Aristotele rampolla della politica, declinandola in un programma visivo scenografico che avrebbe celebrato lo stato di libertà, prosperità e bellezza delle corti di cui egli stesso si faceva portavoce per bellezza, ordine e invenzione.

Ricordiamo che le iniziative del Lyceum Club Internazionale di Firenze sono a ingresso libero, fino al raggiungimento del limite di posti disponibili (i posti riservati sono per i Soci del Lyceum e i loro invitati).

Sara Taglialagamba (1977), Storica dell'Arte, PhD e Post PhD (Ecole Pratique des Hautes Etudes, Sorbonne, Paris), è stata collaboratrice storica del Prof. Carlo Pedretti, il maggior esperto al mondo su Leonardo da Vinci, ed è uno dei punti di riferimento per tutti gli studiosi di Leonardo. Ha insegnato presso prestigiosi Istituti in Italia (Politecnico di Milano) e all'estero, pubblicando monografie e articoli e ricevendo riconoscimenti di altissimo livello. È adesso borsista al Museo Galileo di Firenze. A lei si deve, tra l'altro, l'individuazione della reale funzionalità del primo prototipo di robot progettato da Leonardo nel 1494.

Tutti gli appuntamenti del programma 2019 saranno online da giovedì 10 gennaio sul sito www.lyceumclubfirenze.it

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina