Autovelox Fucecchio, il sindaco: "A disposizione per inoltrare i ricorsi sulle multe"

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Fa molto discutere un autovelox a Fucecchio, si tratta di quello di via Sanminiatese, strada regionale nella frazione di San Pierino. Dopo le polemiche, soprattutto politiche, delle ultime settimane il sindaco Alessio Spinelli ha voluto fare chiarezza. Le numerose multe arrivate ai cittadini hanno trasformato la vicenda in una questione di grande rilevanza e il primo cittadino ha deciso di rispondere.

"Non voglio che ci siano morti o feriti, quindi lì l'autovelox deve starci, non ci sono dubbi sulla presenza della struttura. Però il limite di 50 km/h va valutato, non può essere paragonata a una 'normale' strada di centro urbano. Ho chiesto per scritto a polizia stradale e Metrocittà di alzare il limite. Sono amareggiato che arrivino multe a 51 km/h. Farò di tutto per aiutare i cittadini per quanto riguarda le sanzioni, mi sto muovendo in tutti i modi per capire se quel limite è giusto o può essere cambiato. Mi metto a disposizione per istruire e inoltrare al prefetto il ricorso sulle multe sulla base degli atti amministrativi degli autovelox" sono state le richieste del sindaco.

Questo autovelox era già stato autorizzato nel 2009, quando Spinelli è diventato assessore. La Sanminiatese è una strada che dà tempo viene considerata un 'pericolo', addirittura nei primi anni duemila si verificarono le prime polemiche. È regionale ma l'ente proprietario è la Città Metropolitana, che ha fissato il limite a 50. "La strada è pericolosa e lo dice la storia", ha confermato Spinelli, "ma è vero anche è transitata sia da chi va alla stazione sia da chi lavora sia dai pellegrini della Francigena".

La volontà della amministrazione comunale è anche quella di compiere lavori sulla sr436 Francesca. Spinelli ha parlato di un allargamento della strada con tanto di pista ciclopedonale e illuminazione: "A Fucecchio ci spendiamo per l'allargamento della via. Bisogna che le alte istituzioni ci diano una mano perché i lavori totali costerebbero circa un milione. È partito stamani per pec in Regione il progetto. Speriamo che l'ente possa inserirlo nel piano triennale delle opere pubbliche".

Il sindaco ha aggiunto: "Il cittadino non ne può più ma nemmeno io. Non è possibile che il sindaco sia accusato di far cassa, io devo tutelare i cittadini". In merito alle parole dell'opposizione politica ha affermato: "Non ho nemmeno voglia di strumentalizzare la vicenda. Farlo è da avvoltoi. Non si deve parlare alla pancia delle persone che hanno preso le multe". Per quanto concerne le sanzioni, Spinelli ha chiesto che quelle da dicembre 2018 in avanti siano messe in stand-by in attesa di avere risposte dalla metrocittà.

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro
torna a inizio pagina