Scuola d'infanzia Agazzi, i bambini di 3 anni dovranno andare nelle scuole vicine

Rosanna Cardia
Rosanna Cardia

L’assessore alle politiche socioeducative e scolastiche, Rosanna Cardia, è intervenuta in Consiglio Comunale per rispondere ad un question time di Francesco Auletta in merito alla scuola “Agazzi”, nel quartiere I Passi.

«Si è deciso – ha detto l’assessore – la non attivazione per il prossimo anno 2019/20 di una sezione dei 3 anni senza ripercussioni negative per i bambini, le famiglie né per il personale docente. Semmai ricadute positive per la riqualificazione del quartiere di Gagno. La decisione è stata ben ponderata in considerazione della valutazione dei tre punti cardine che sono il benessere del bambino, garantendo il rispetto della territorialità del quartiere, la qualità dell’offerta formativa e la realizzazione del progetto pedagogico e educativo; le esigenze delle famiglie, in riferimento ai bisogni logistici di spostamento e vicinanza con l’ampliamento dell’accoglienza presso le scuole limitrofe, primariamente la scuola “Manzi”, poi la Ciari o la Parmeggiani e la Perodi, tutte scuole dell’infanzia dell’Istituto comprensivo “Tongiorgi”, che nella zona distano tra loro meno di 5-10 minuti. Infine, si è valutata l’ottimizzazione delle risorse del personale educativo e dell’alleggerimento del carico di lavoro, considerando le ripetute richieste avanzate da parte dei sindacati, secondo le quali le educatrici hanno più volte evidenziato un sovraccarico di lavoro».

«Vi sarà, dunque, una redistribuzione all’interno della stessa area – ha concluso Cardia - che permetterà di evitare il rischio chiusura per la scuola “Manzi”, su cui come Amministrazione abbiamo deciso di intervenire con lavori per l’impermeabilizzazione del tetto e la messa a norma dei marciapiedi esterni per un valore di circa 40mila euro, anche a conferma del nostro impegno verso certi quartieri, in questo caso quello di Gagno».

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina