Eredità culturale: l’esperienza di Italia, Giordania e Unesco e i paesi in crisi

eugenio_giani_generica_

La Conferenza internazionale sulla storia e l’archeologia della Giordania, in corso a Firenze, sarà ricordata, al di là dei risultati scientifici, per un evento speciale. “La cultura nei paesi in crisi: l’esperienza di Italia, Giordania ed Unesco nella conservazione dell’eredità culturale” è il tema al centro di questa  importante iniziativa, che si svolgerà domani, giovedì 24 gennaio, al Cinema -Teatro della Compagnia, in via Cavour 50r, alle 9.

In apertura, per gli indirizzi di saluto, sono previsti gli interventi del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, del presidente del Comitato scientifico della Conferenza, Guido Vannini (università di Firenze), dell’incaricata alla cooperazione internazionale dell’università di Firenze Mirella Loda, dell’ambasciatore italiano in Giordania, Fabio Cassese.

Sarà poi Giulia Pruneti di Archeologia Viva ad intervistare il principe El-Hassan Bin Talal.

Seguirà un breve dibattito, condotto da Ettore Janulardo dell’università di Firenze, con interventi dell’ambasciatore Giorgio Marrapodi, direttore generale per la cooperazione allo sviluppo del ministero per gli Affari esteri, Michele Morana, direttore dell’ufficio di Amman dell’Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo, Anna Paolini, rappresentante Unesco negli stati arabi del Golfo e lo Yemen. Seguiranno testimonianze di Daniele Morandi-Bonacossi dell’università di Udine sul progetto ‘La terra di Nineveh’ in Iraq, di Maria Teresa Grassi dell’università di Milano sulla missione ‘Palmira Pal.M.A.I.S.’ in Siria, di Serenella Ensoli dell’università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’sulla missione a Cirene in Libia e Moawiyah Ibrahim dell’università Al Istiqlal di Gerico in Giordania.

Fonte: Consiglio Regionale della Toscana - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina