Banca Etruria, condannati 4 ex dirigenti per bancarotta

Sono stati condannati con abbreviato quattro ex dirigenti di Banca Etruria nel filone di inchiesta per bancarotta. A deciderlo il gup di Arezzo Giampiero Borraccia. Pena di 5 anni, scontati per il rito, per l'ex presidente Giuseppe Fornasari e l'ex dg Luca Bronchi, e di 2 anni per l'ex dg Alfredo Berni, tutti imputati per bancarotta fraudolenta. Pena di 1 anno per l'ex consigliere del cda Rossano Soldini accusato di bancarotta semplice. Il gup Borraccia ha inoltre rinviato a giudizio gli altri 27 imputati.

"Le sentenze non si commentano, grazie", ha detto il procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi all'uscita dall'aula dopo la lettura del dispositivo del gup Giampiero Borraccia sul crac Etruria. La condanna per tutti e quattro gli ex dirigenti, dai cinque anni all'ex presidente Giuseppe Fornasari e all'ex dg Luca Bronchi ai due per l'ex vicepresidente Alfredo Berni e un anno per l'ex consigliere Rossano Soldini, non sono stati commentati dai rispettivi avvocati, tutti defilati dopo la sentenza. E' uscito dalla porta laterale Luca Bronchi, unico imputato presente in aula. Invece "è solo un primo step - ha commentato Piero Melani Graverini, legale di uno degli ex consiglieri della banca finiti a processo - Adesso affronteremo il secondo e ci difenderemo". Laconico un altro legale, Luca Fanfani: "Affronteremo il processo".

Federconsumatori: "Hanno retto tutte le accuse"

"Qui si è fatto giurisprudenza, le accuse hanno retto tutte e anche il contributo delle parti civili è stato essenziale. Siamo molto soddisfatti". Lo ha detto il presidente di Federconsumatori di Arezzo Pietro Ferrari.

"Si tratta - ha aggiunto - di un passo importante anche per la parte che adesso andrà a svilupparsi davanti al tribunale e per gli altri filoni processuali ancora aperti".

Tutte le notizie di Arezzo

<< Indietro
torna a inizio pagina