Sei denunce per sciopero SiCobas, Cua: "Tra loro due studenti Unifi"

Sei persone sono state denunciate per manifestazione non autorizzata e violenza privata in seguito agli scioperi indetti dal sindacato SiCobas nella provincia di Prato. Tra questi vi sono due sindacalisti e due studenti dell'Università degli Studi di Firenze. Mercoledì 6 febbraio si terrà l'udienza che deciderà se queste sei persone dovranno subire la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di residenza con rientro notturno fra le 19:00 e le 08:00.
Gli studenti del nostro collettivo che hanno preso parte alle mobilitazioni sindacali, a fianco di lavoratori migranti spesso loro coetanei, rischiano ora di vedersi allontanare dalla città in cui vivono da anni e in cui studiano perché viene messo in discussione il diritto costituzionale di sciopero. Una misura del genere non solo andrebbe a ledere gravemente le loro libertà personali ma, andrebbe anche a mettere a rischio il diritto allo studio universitario se venisse applicata.
Aver partecipato alla richiesta di salari e orari a norma di legge non può essere considerato un reato. In particolare sono messi sotto accusa gli scioperi al Panificio Toscano, panificio che rifornisce le Coop della Toscana (società che si vanta di tenere una certa etica ma che si preoccupa dello sfruttamento e delle vergognose condizioni di lavoro che i loro fornitori mettono in campo quotidianamente). Se lo studio ha un merito è proprio quello di averci permesso l'accesso a saperi critici e cultura; e proprio la consapevolezza acquisita da questa ci ha reso intollerabili le condizioni che troppi nostri coetanei sono costretti a subire non dall'altra parte del mondo ma a Prato, a due passi dalla nostra città. Per questo motivo siamo fieri di aver incrociato le nostre braccia alle loro nel tentativo di migliorare 
questo mondo.

Martedì 5 Febbraio conferenza al dipartimento degli studi di lettere e filosofia nel plesso di Brunelleschi (Piazza Brunelleschi, Firenze) alle 15:00.

Fonte: Collettivo Universitario Autonomo - Firenze



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina