Ospedale Versilia, Montemagni (Lega): "Riorganizzazione penalizzante"

Ad una nostra apposita interrogazione sul tema della riorganizzazione dell’area medica dell’ospedale Versilia- afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega- l’Assessore Saccardi ci dice, tra l’altro, testualmente che 'tale operazione permetterà un miglioramento concreto e l’impiego sempre più razionale non solo dei posti letto, ma anche delle sinergie positive tra le professionalità.' Noi vogliamo però accentrare la nostra attenzione sulla delibera dell’Asl Toscana Nord-Ovest che comporta l’inevitabile soppressione della degenza oncologica; i pazienti che necessitano di ricovero saranno quindi collocati nel reparto di Medicina generale, fra degenti con patologie decisamente diverse. Come si può, poi parlare di aumento di competenza ed accuratezza, quando, giocoforza, i malati oncologici non saranno più seguiti dallo specialista di settore, ma dal medico di Medicina Generale? Oltretutto, non si può affermare che vi sarà un migliore impiego dei letti(che numericamente restano inalterati), ma solo una sorta d’intervento molto simile a quello dei vasi comunicanti… Inoltre non vi sarà alcun beneficio riguardo ai tempi d’attesa nel Pronto Soccorso, poiché per ridurre le tempistiche si dovrebbero aumentare realmente i posti disponibili in Area Medica. Un’altra ferale conseguenza di questa improvvida riorganizzazione è la sicura perdita di un’unità di guardia medica pomeridiana, con tutte le inevitabili conseguenze del caso, come l’aumento dei carichi di lavoro ed il correlato incremento di stress che potrebbe anche indurre a qualche errore da parte dei sanitari. Insomma a nostro avviso, caro Assessore, questa riorganizzazione assomiglia sempre più ad una classica e malaugurata sforbiciata di servizi ai cittadini che ringraziano sentitamente per la consueta attenzione.

Fonte: Gruppo Lega - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Camaiore

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina