Erasmus Plus, giovani europei a confronto all’Enriques di Castelfiorentino

Istituto "F. Enriques" di Castelfiorentino

Immigrazione e integrazione sono stati gli argomenti trattati lunedì 11 febbraio presso l'Istituto "F. Enriques" di Castelfiorentino. Un incontro che ha visto la partecipazione di studenti provenienti da vari paesi europei, insegnanti, rappresentanti dell'Amministrazione Comunale di Castelfiorentino e il Progetto SPRAR dell'Unione dei Comuni Empolese Valdelsa.

L’evento, svoltosi presso l'auditorium del polo scolastico valdelsano, è una delle numerose attività incluse nel programma del progetto Erasmus Plus "Work in Progress: Students managing Public Relation Skills in Schools", a cui l'Enriques partecipa insieme a scuole della Germania, della Scozia, della Finlandia e dell'Estonia.

La tematica è stata affrontata da diverse prospettive: ha introdotto la serie di interventi la prof.ssa Rosa Cianciulli, presentando il libro “100 Parole” , di cui la stessa è autrice dell'elemento figurativo e della versione in lingua inglese. Attraverso la lettura, sia in inglese che in italiano, di alcuni estratti, Rosa Cianciulli ha evidenziato la profondità dei contenuti, raccontati in versione fiabesca, con l'obiettivo specifico di far capire situazioni e problemi reali a bambini della scuola primaria, sia italiani che non.

Istituto "F. Enriques" di Castelfiorentino

Istituto "F. Enriques" di Castelfiorentino

L'argomento è stato trattato, successivamente, sotto altri aspetti da Francesca Giannì, assessore dell'Amministrazione Comunale di Castelfiorentino, che ha raccontato, in un inglese fluido e sicuro, un po’ della storia del territorio mettendo in luce le strategie di accoglienza sino ad oggi messe in atto dall’Unione dei comuni dell’Empolese Valdelsa.

Josemar  e Francesca del progetto SPRAR ( Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) empolese, della cooperativa sociale La Pietra d’Angolo hanno poi mostrato, con l’aiuto di slides, le rotte percorse dall’immigrazione oggi e hanno descritto le attività e gli obiettivi del progetto, che è portato avanti su quattro comuni del territorio, Empoli, Castelfiorentino, Fucecchio, Certaldo, da una RTI di cui fanno parte OXFAM Italia Intercultura, il consorzio Co&So, la cooperativa La Pietra d'Angolo, Misericordia di Empoli e Misericordia di Certaldo.

Hanno fatto seguito interventi da parte degli studenti locali e stranieri, che stanno collaborando in attività rivolte appunto all'analisi del tema 'immigrazione e integrazione', inserito insieme ad altre tematiche nel progetto biennale iniziato nell’ autunno del 2017 e che sta volgendo alla sua conclusione.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina