La Filarmonica di Firenze apre la stagione con il Concerto dedicato alla Toscana

Concerto dedicato alla Festa della Toscana

La Filarmonica di Firenze apre la stagione 2019 con il Concerto dedicato alla Festa della Toscana, manifestazione che il Consiglio regionale rinnova da anni con rara attenzione al tema dei diritti umani. All’evento, stasera sabato 23 febbraio presso la Sala del Cenacolo della Caserma Simoni in via della Scala, 60 sarà presente la presidente della Commissione cultura del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani.

Ogni concerto della “Rossini” – in grande organico di fiati e percussioni – è sempre uno spettacolo coinvolgente, di forte impatto emotivo. Anche “Toscana chiama Europa” non tradirà le aspettative. La forza della Musica vuole trasmettere senza filtri il messaggio civile della Festa della Toscana, manifestazione promossa dal Consiglio regionale con rara attenzione al tema dei diritti umani, che vuole ricordare quando il Granducato abolì la pena capitale, correva l’anno 1786. Un primato della Toscana, mai così attuale in questi tempi.

La Musica riporta il messaggio alla nostra contemporaneità, ai temi della legalità e dei diritti umani.

Primo fra tutti il ritratto in musica di Giovanni Falcone, il grande magistrato antimafia assassinato nel 1992. Il programma (meditativo ma leggero e godibile, la musica è gioia!) offre poi all’ascolto pezzi fra i maggiori autori della vecchia e nuova Europa, nell’universo rigoroso della musica originale per Fiati, cifra culturale della Rossini. Gran finale con Bohemian Rhapsody tributo d’affetto e di attualità al grande, eterno Freddie Mercury. La Rossini come la Banda delle Guardie Reali a Buckingham Palace ! Che hanno eseguito il pezzo per ordine supremo della Regina Elisabetta, dopo il trionfo cinematografico con premiazione dei Golden Globe.

Il Concerto è ospitato nella Sala del Cenacolo dell’antico complesso di S. Iacopo, oggi Caserma Simoni dell’Esercito Italiano stasera alle 21.

Ambiente trecentesco di severa bellezza nel cuore della città, è aperto eccezionalmente per la Rossini e i suoi ospiti.

Arte, Storia, Musica. Una straordinaria occasione di ascolto nei luoghi della Firenze nascosta

Fonte: Comune di Firenze Ufficio stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina