Sciopero per il pianeta, il sindaco ai ragazzi di Capraia e Limite: "Ultima occasione per invertire la rotta"

giornata pianeta capraia limite 2019_03_15__1

Anche il sindaco di Capraia e Limite Alessandro Giunti, questa mattina, ha incontrato gli studenti per parlare di ambiente e clima nella giornata internazionale dedicata allo “sciopero per il pianeta”.

Agli alunni della scuola secondaria “E. Fermi” di Limite, che lo hanno accolto con cartelloni sul clima e sul futuro, il sindaco ha consegnato 100 copie del Dizionario dei Rifiuti e 100 copie della Guida alle Raccolte Differenziate fornite da Alia ( il gestore dei rifiuti), ed ha rivolto delle parole di incoraggiamento e ringraziamento per la sensibilità e l’impegno mostrati, oltre a ricordare gli sforzi compiuti dal Comune, nel suo piccolo, per ridurre l’inquinamento e tutelare il territorio:

“Avete ragione, il mondo che vi siete trovati non è quello che dovevamo lasciarvi, le passate generazioni non hanno fatto abbastanza per preservare il nostro pianeta e non hanno voluto bene alla natura.

Adesso ci troviamo di fronte all’ultima occasione utile per invertire la rotta e dare un segnale forte, quindi mi fa piacere essere oggi con voi per parlare dell’ambiente e pensare a come poter agire, ognuno nel suo piccolo e nel quotidiano, per contribuire a questa battaglia culturale fondamentale. Per fare degli esempi, anche quando ci laviamo i denti possiamo dare un contributo, lasciando chiusa l’acqua. Vi sembra poco? Non è così, e lo stesso si può dire per il corretto utilizzo dei cestini, evitando di gettare a terra qualsiasi rifiuto.

Oppure, bevendo di più l’acqua del rubinetto o dei fontanelli, che anche da noi abbiamo: uno a Limite e uno a Capraia, inaugurato nel 2016. Con queste installazioni, il Comune, assieme a Acque, ha incentivato non solo la fruizione di acqua potabile fresca e controllata, ma anche un consistente risparmio di plastica, uno dei problemi più attuali per il nostro mondo.

Sapete quante bottiglie di plastica si sono risparmiate, a Capraia e Limite, grazie ai fontanelli? In oltre 6 anni, più di 6 milioni, che si aggiungono anche al risparmio economico non di poco conto. Rammento anche l’isola ecologica presso la sede comunale, la prima nell’Empolese-Valdelsa quando è stata aperta nel 2014: da allora una grande quantità di olio esausto è stato smaltito correttamente e non nelle fognature, così come i toner, le pile e le lampadine”.

Il sindaco ha poi citato la percentuale molto alta di raccolta differenziata raggiunta ogni anno da Capraia e Limite, grazie alla sensibilità e all’impegno dei cittadini, con vari premi consecutivi come “Comune riciclone” e miglior Comune “Rifiuti Free” della Toscana tra quelli sotto i 10.000 abitanti, vale a dire con una produzione di rifiuto secco indifferenziato per abitante inferiore ai 75 kg.

Prima di concludere, l’invito a tenersi liberi per sabato 4 maggio quando, come ogni anno, l’Amministrazione organizzerà assieme alla Vab (vigilanza antincendi boschivi) e a Legambiente l’annuale edizione di “Puliamo i boschi”, con bambini, ragazzi e genitori, assieme a tanti altri cittadini, pronti a raccogliere i rifiuti abbandonati nei boschi intorno a Capraia e Limite.

Fonte: Comune di Capraia e Limite - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Capraia e Limite

<< Indietro
torna a inizio pagina