Una mostra e un restauro per celebrare Leonardo: "Mecenatismo illuminato"

La presentazione della mostra (foto gonews.it)
La presentazione della mostra (foto gonews.it)

Nell'anno del Genio, l'arte è più che mai di casa dell'Empolese Valdelsa. Nei locali innovativi di Hub1000 a Empoli oggi (lunedì 18 marzo) sono state presentate due iniziative di grande importanza riguardo Leonardo da Vinci.

Nel 2019 ricorrono i 500 anni dalla sua morte e quindi è stato deciso di omaggiare Leonardo con una mostra e un restauro di valore. 'Leonardo & Vitruvio. Il Modulo e la Ragione' è la mostra in questione, mentre l'altro grande evento concerne l''Uomo di Vinci' di Mario Ceroli, rimesso completamente a nuovo tra i mesi di febbraio e marzo e pronto il 15 aprile nel centro della cittadina.

'Leonardo & Vitruvio' sarà inaugurata il 23 marzo e andrà avanti fino a ottobre. È curata dal Gruppo Sigel così come il restauro dell'opera di piazza Guido Masi. La mostra rimarrà all'Hub Museum in via I Maggio in zona Terrafino.

Gianpaolo Lastrucci di Sigel, presidente della fondazione Leonardo 500, ha rotto il ghiaccio: "Abbiamo lavorato molto per questa mostra. Sono contentissimo di ciò che è venuto fuori".

Soddisfazione anche da parte delle istituzioni, erano presenti come relatori l'assessore empolese Eleonora Caponi, l'assessore vinciano Paolo Santini, il sindaco vinciano Giuseppe Torchia e la direttrice del museo Leonardiano Roberta Barsanti; tra il pubblico invece il sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti, il senatore Dario Parrini e il consigliere regionale Enrico Sostegni.

"Ringraziamo Sigel per il contributo che dà alla nostra città. L'attenzione verso le celebrazioni leonardiane è alta. La figura di Leonardo è un patrimonio dell'umanità. Abbiamo chiesto anche uno dei primi disegni di Leonardo agli Uffizi per celebrarlo degnamente. Vogliamo sottolineare e rafforzare il legame di Leonardo con il territorio" ha commentato Torchia, a cui hanno fatto eco anche gli altri amministratori.

L'ex primo cittadino di Vinci Parrini ha concluso: "Le amministrazioni comunali di questa zona hanno allestito programmi vasti e vari per le celebrazioni. Quello odierno è un grande esempio di mecenatismo illuminato".

La mostra 'Leonardo & Vitruvio'

Affronta un argomento complesso e interessante partendo dal significato dell'Uomo Vitruviano per sviluppare il rapporto tra Leonardo e l'Uomo Vitruviano. La mostra ha l'ambizione di spiegare cosa affermi Marco Vitruvio Pollione nel 20 A.C. nel trattato "De Architectura" e perché quei concetti siano così importanti da essere poi ripresi nell'architettura di tutti i tempi e nel design odierno.

La mostra è costruita con semplici, ma suggestive installazioni che richiamano alle dimensioni base usate da Vitruvio e ai dogmi della sua Architettura ripresi da Leonardo, ma anche con tecnologie immersive legate alla pittura di Leonardo e al collegamento con le proporzioni di Vitruvio.

Il professor Massimo Ricci, famoso in tutto il mondo, esperto del Forum Unesco di Valencia e del Comitato scientifico del Forum Unesco dell'Università di Firenze, è il consulente scientifico della mostra, organizzata dalla Sig.ra Ilaria Renieri Lastrucci, amministratore della Galileo Comunicazione s.r.l.

Il restauro dell''Uomo di Vinci'

La versione tridimensionale dell’opera rende onore alla modernità e dinamicità del disegno leonardiano di cui Mario Ceroli, scultore contemporaneo di fama internazionale, si era già interessato a partire dagli anni ’60. La statua che interpreta il principio rinascimentale dell’uomo misura di tutte le cose, è divenuta il simbolo della città di Vinci e del suo legame indissolubile con Leonardo.

Il tempo ha reso necessario un intervento di restauro importante che prevede la revisione completa della struttura. L’attività di restauro sarà resa visibile con innovativi interventi didattici e multimediali nei locali dell’Hub Museum, a Empoli. Tutto il percorso: smontaggio, analisi, restauro fino al rimontaggio è affidato alla Direzione tecnica dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze uno degli istituti più importanti e rinomati nel campo del restauro a livello nazionale ed internazionale.

Il Gruppo Sigel si fa carico del finanziamento del progetto di restauro dell’opera. Il sostegno si lega al progetto Sigel Art che punta a rafforzare il connubio fra il mondo del legno e l’arte.

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina