Basentini e Nogarin vistano il carcere di Livorno, l'Uilpa: "La solita passerella"

carcere_le_sughere_livorno_

Si è appreso che il giorno 1 aprile il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, accompagnato dal Provveditore Regionale e unitamente al Sindaco della città di Livorno, ha svolto una visita alla struttura penitenziaria “Le Sughere”, poi terminata con una conferenza stampa.

Tale visita è stata propedeutica alla stipula di un protocollo per favorire il lavoro dei detenuti all’esterno del carcere.

- Ne da comunicazione il Segretario Generale Provinciale della UIL-PA Polizia Penitenziaria Mauro Barile -

Pur apprezzando l’iniziativa dell’immissione al lavoro dei detenuti, vogliamo sottolineare che nessuna dichiarazione positiva risulta essere stata rilasciata dall’amministrazione penitenziaria riguardo alla sistemazione della caserma agenti, da anni inagibile, oppure da parte del sindaco a un allargamento dei parcheggi insufficienti esterni alla struttura penitenziaria; ad alloggi di edilizia agevolata per il personale di polizia penitenziaria; portare acqua potabile e corrente elettrica sull’isola di Gorgona, come anche garantirvi lo smaltimento dei rifiuti. Questo un sindaco dovrebbe fare !!

Inoltre – aggiunge Barile - ancora oggi il personale della Base Navale di Gorgona opera con navigli obsoleti ed è costretto ad espletare il servizio in una “base”, che di fatto è un “CONTAINER”, nonostante la presenza attigua di strutture demaniali e di altre amministrazioni.

Tutto questo – conclude il segretario Mauro Barile - alle parti attrici del “protocollo” non ha destato nessun attrazione, evidentemente non sbagliavamo quando preannunciavamo che, nell’imminenza, il carcere di Livorno sarebbe stato luogo di svolgimento di una delle tante passerelle già viste, vissute!

Segreteria Provinciale UILPA Polizia Penitenziaria di Livorno

Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro
torna a inizio pagina