Pensionamenti medici di famiglia, la Lega: "Sistema rischia di andare in tilt"

“Non possiamo che condividere pienamente - afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega - la lucida analisi del Dr. Quiriconi che lancia un preciso allarme sul fatto che, nel giro di pochi anni, le famiglie lucchesi potrebbero trovarsi in chiara difficoltà nel reperire il classico medico di famiglia, visto che molti di loro andranno in pensione. Per tamponare tale criticità servirebbe un apposito concorso, ma ancora di più, un precedente corso triennale di formazione; se mancano queste essenziali componenti, il sistema rischia di andare in tilt. Per quanto riguarda, invece, la delicata questione del 118 anche in questo caso specifico è palese l’inadempienza della Regione che, come rileva il Presidente dei medici di Lucca, ha improvvidamente sospeso un fondamentale percorso formativo che, unitamente alla specializzazione, favoriva l’approccio al predetto e rilevante comparto sanitario. Insomma possibile che l’Assessore Saccardi ed i mega dirigenti regionali non si siano accorti di questa criticità? Una volta tanto, vogliamo dunque dare retta a chi, quotidianamente e sulla sua pelle, vive i continui aspetti deficitari della Sanità toscana? Ai posteri, forse, l’ardua sentenza….”

Fonte: Gruppo Lega

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina