Intelligenza artificiale, Master Tech di Var Group aperto a 43 talenti da tutta Italia

 

Var Group, leader nei servizi e soluzioni ICT per le imprese italiane e parte del gruppo SeSa S.p.a quotato sul segmento Star di Borsa Italiana, inaugura l’edizione 2019 della Convention annuale a Riccione il 13 maggio, quest’anno tutta dedicata all’intelligenza artificiale e annuncia insieme alla composizione del comitato scientifico, il primo Master Tech, l’hackathon dedicato allo sviluppo di progetti basati sull’intelligenza artificiale. Il Master Tech si terrà il 12 e 13 maggio, accoglierà 43 talenti, provenienti dagli atenei di Palermo, Napoli, Ancona, Bologna e Roma, che si sfideranno in una maratona di sviluppo della durata di 32 ore per realizzare soluzioni adatte a 7 imprese, 9 progetti in tutto.

L’iniziativa si svolgerà in occasione della Convention annuale di Var Group, che riunirà oltre 1000 imprenditori, manager ed esperti il 13 e il 14 maggio presso il Palacongressi di Riccione per interrogarsi sulle opportunità offerta dall’intelligenza artificiale e come, la sua adozione, può trasformare i processi delle aziende: dal marketing alla sicurezza, dall’automazione d’industria all’analisi dei dati fino alla produzione. Prevista la partecipazione di Enrico Prati, Ricercatore del CNR e docente al Politecnico di Milano e Rita Cucchiara, Direttore del laboratorio Nazionale di Intelligenza artificiale. Francesco Facchinetti che sarà il moderatore dell’evento racconterà la sua esperienza di imprenditore digitale e startupper.

Il Master Tech
I ragazzi, divisi in 9 gruppi, svilupperanno un progetto basato sull’Intelligenza Artificiale che prende spunto dalle esigenze di 7 aziende: DHL Express, Avio Aero, Gruppo Spinelli, Iper, Gruppo Lube, GNV e ACF Fiorentina. I due team vincitori si aggiudicheranno come premio un contratto di collaborazione con Var Group da 3.000€ per ciascun membro del team. Avranno
inoltre l’opportunità di presentare il proprio progetto di fronte ad una platea di oltre mille persone. Inoltre, anche i gruppi che non si aggiudicheranno la vittoria potrebbero avere la possibilità di continuare a sviluppare i progetti in collaborazione con Var Group.

“Anche quest’anno, Var Group è in prima linea per la valorizzazione dei giovani talenti italiani che decidono di intraprendere un percorso di carriera in ambito IT – spiega Francesca Moriani illustrando i membri del comitato scientifico –. Un impegno che rinnoviamo sempre volentieri e che rientra nell’ottica della collaborazione tra università e imprese. In Italia abbiamo un grande bisogno di competenze tecniche sempre più elevate, per poter sostenere la competitività delle imprese e, in questa ottica la collaborazione con i docenti universitari è fondamentale.”

Il comitato scientifico avrà il compito di valutare i progetti sarà composto da:

Tiziana Catarci – Università di Roma “La Sapienza” – Director @ Dipartimento di Ingegneria informatica, automatica e gestionale
Riccardo Silvi – Università di Bologna - Professor – Director @ International MBA for Digital Transformation
Pierluigi Gallo – Università di Palermo – Assistant Professor @ Dipartimento di Energia, Ingegneria dell'Informazione e Modelli Matematici
Milo Abolaffio – Var Group – Data Scientist
Marco Ferrando – Var Group – Board Member
Jacopo Romagnoli – Var Group – Innovation Manager

Fonte: Var Group

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina