Donne e uomini al lavoro, convegno ai Cappuccini

Liliana Ocmin

I contratti collettivi nazionali di lavoro prevedono stipendi eguali a mansioni eguali. Eppure – pur svolgendo lo stesso lavoro – la donna guadagna, in media, meno dell’uomo. Com’è possibile? Quali sono i fattori che incidono nel gap salariale? E, prima ancora, quali sono le voci che compongono una busta paga?

Si parlerà di Gender pay gap il prossimo mercoledì 19 giugno alle ore 16 alla biblioteca del Centro «I Cappuccini» a San Giusto (Pisa). L’incontro è promosso dal coordinamento femminile della Cisl di Pisa (referente Costanza Braccini). Porteranno la loro testimonianza: l’avvocata Clara Fanelli, esperta di diritto antidiscriminatorio, già consigliera di parità della provincia di Pisa, Massimiliano Lijoi, avvocato, esperto di diritto di lavoro, la combattiva Roberta Genovese dipendente di Bservice – nata dopo la scelta di Bassilichi di lasciare Pisa – azienda specializzata in servizi bancari. E poi la studentessa del liceo Giosué Carducci di Pisa Luciana Busceti Ellena Pioli, che con la sua classe ha svolto una ricerca sulla nobel Rita Levi Montalcini e su Teresa Mattei, la più giovane eletta nell’Assemblea costituente. Chiuderà l’incontro la psichiatra e dirigente medico Liliana Ocmin, segretaria confederale della Cisl nazionale e responsabile del coordinamento donne del sindacato.

Durante l’incontro gli attori Giacomo LemmettiPaola BrogiAdriana Pazzini Maria Guya Brunetti leggeranno alcune testimonianze.

Mercoledì 19 giugno ore 16 al Centro I Cappuccini incontro con la segretaria nazionale Cisl Liliana Ocmin

Fonte: Cisl Pisa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina