Reduce da un tentato suicidio, si toglie la vita in ospedale: tre medici indagati

L'ospedale San Luca di Lucca
L'ospedale San Luca di Lucca

Tre medici dell'ospedale San Luca sono stati rinviati a giudizio dalla procura di Lucca per omicidio colposo, mentre per due infermiere è stata chiesta archiviazione.

La notizia è riportata sui quotidiani. I fatti risalgono a più di un anno fa, il 15 maggio 2018. Quella notte arrivò all'ospedale lucchese un uomo di 51 anni che aveva tentato di suicidarsi. Morì poco più tardi, proprio dentro quell'ospedale, riuscendo a togliersi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica nel bagno della struttura.

Le indagini sulle responsabilità intorno alla morte del 51enne sono partite tramite una denuncia del fratello della vittima. I medici avrebbero dovuto chiedere il ricovero in psichiatria, dove l'uomo non avrebbe avuto modo di trovare alcun mezzo per togliersi la vita. In generale, avrebbero dovuto attuare il protocollo e accertarsi dello stato psichico del paziente, appena arrivato dopo un tentato suicidio.

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina